Blizzard ha annunciato che non svilupperà più aggiornamenti importanti per StarCraft 2, concentrandosi invece sul bilanciamento delle correzioni e sul “futuro” del franchise.

In un nuovo aggiornamento degli sviluppatori, il vicepresidente di Blizzard Rob Bridenbecker ha spiegato che lo studio continuerà a supportare StarCraft 2 “concentrandosi principalmente su ciò che interessa di più alle nostre comunità principali e competitive“. Ciò significa niente più contenuti a pagamento come comandanti e scrigni di guerra, né nuove espansioni. Detto questo, gli aggiornamenti riguardanti il bilanciamento del gioco proseguiranno normalmente nel prossimo futuro.

Bridenbecker osserva inoltre che non ci sarà un aggiornamento del bilanciamento del quarto trimestre poiché Blizzard ne ha appena rilasciato uno ad agosto.

Il 2020 segna dieci anni dal rilascio di StarCraft 2 e proprio quest’anno Blizzard ha lanciato una delle più grandi patch del gioco, ma pare che con queste ultime modifiche sostanziali, Blizzard abbia finalmente la visione di un prodotto finito ed è pronta a rivolgere la sua attenzione altrove.

Potrebbe essere un duro colpo per i fan vedere Blizzard allontanarsi da StarCraft 2, ma Bridenbecker afferma che lo studio ora avrà più tempo per pianificare qualcosa di completamente nuovo “non solo per quanto riguarda StarCraft II, ma per tutto l’universo di StarCraft“.

Non è chiaro se questo significhi StarCraft 3 o una sorta di spin-off, solo il tempo saprà darci la risposta.

Share.

About Author

Spazia in tutti i campi dell'universo nerd: videogiochi, comics, manga, serie tv, board game, GDR senza tralasciare una vera e propria ossessione per il calcio (e il fantacalcio) e altri sport in maniera minore. Cosplayer a tempo perso, talvolta si ricorda anche di lavorare e molto più raramente di dormire.

Parlane con Playcorner!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: