Curve Digital e Kuju sono fieri di annunciare Narcos: Rise of the Cartels, un gioco strategico a turni basato su Narcos, la serie tv creata da Netflix, creata da Gaumont

Il gioco verrà pubblicato il 19 Novembre su PC e Playstation 4, il 21 novembre su Nintendo Switch e il 22 Novembre su Xbox One.

Narcos: Rise of the Cartels vi permetterà di rivivere gli avvenimenti della prima stagione della serie TV, potendo scegliere se schierarvi con il cartello di Medelin o la DEA.

CARATTERISTICHE PRINCIPALI

Basato sulla serie tv di Netflix: l’autenticità è il cuore dell’esperienza di Narcos e sarà possibile controllare e giocare i personaggi iconici dalla serie TV, ognuno dei quali offrirà opportunità di gioco uniche.

Ogni guerra ha due facce: Con due campagne uniche Narcos: Rise of the Cartels vi permette di vedere la guerra da entrambi i lati. Scegliete di schierarvi con la DEA e combattere al fianco di Steve Murphy per abbattere l’impero della droga oppure scegliete di schierarvi con i Narcos per poter aiutare a finanziare, sviluppare ed espandere l’impero di El Patròn.

Combattimento tattico veloce: Narcos: Rise of the Cartels porta il combattimento tattico ad un nuovo differentte livello con le unità che hanno l’abilità di muoversi individualmente una dopo l’altra o molteplici volte in un turno, con il risultato che la velocità + sempre alta. I giocatori dovranno pianificare le loro azioni con molto cautela visto che dovranno affrontare le conseguenze a lungo termine.

Contrattacco e Kill-Shot: meccaniche di gioco innovative mantengono il combattimento a turni vivo permettendo ai giocatori di prendere possesso delle unità per poter ingaggiare le unità nemiche direttamente, dando la possibilità di infliggere danni critici al momento ottimale.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Share.

About Author

Spazia in tutti i campi dell'universo nerd: videogiochi, comics, manga, serie tv, board game, GDR senza tralasciare una vera e propria ossessione per il calcio (e il fantacalcio) e altri sport in maniera minore. Cosplayer a tempo perso, talvolta si ricorda anche di lavorare e molto più raramente di dormire.

Parlane con Playcorner!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: