E’ ufficiale: mi sento vecchio (anagraficamente lo sono per forza di cose dati i miei 38 anni) e questa Street Fighter 30th Anniversary Collection mi ha dato il colpo di grazia.

Tutto questo perché io ero già un appassionato di videogame quando, nel lontano 1988, compariva in sala giochi il cabinato di Street Fighter, un gioco rivoluzionario per l’epoca (i picchiaduro in quell’epoca erano quelli a scorrimento orizzontale come Double Dragon).

Eppure, dopo 30 anni, mi sembra di non aver mai smesso di giocare né a quel cabinato (ricordavo perfettamente TUTTI gli avversari e tutte le tattiche per combatterci e vincere) né tutti i giochi successivi della saga, in particolar modo Street Fighter 2, uno dei pochi giochi in cui mi sentivo veramente uno “forte” e non temevo nessuno quando giocavo.

Ma Street Fighter 30th Anniversary Edition non è solo questi due capitoli, ma ben 12 giochi dedicati alla saga di combattimento più famosa di sempre e se qualcuno ribatte con Mortal Kombat, King of Fighters o qualche altra diavoleria può anche chiudere e smettere di leggere!!!

Esiste un solo re!

12 GIOCHI PER ME, POSSON BASTARE

Come dicevamo all’interno di questa Collection sono presenti la bellezza di 12 titoli, anche se bisogna dire che Capcom ha un po’ imbrogliato.

Infatti di questi 12 titoli, ben 5 sono dedicati al secondo capitolo, con tutte le sue versioni viste in sala giochi, di cui sicuramente la Champions Edition è quella che preferisco in assoluto.

Fa un po’ strano dopo 30 anni rivedere il primo capitolo: grafica e animazioni orribili, hitbox casuali, comandi con il pad praticamente ingestibili, bilanciamento inesistente…ma ha anche dei difetti!

A parte gli scherzi, se Street Fighter II (molti magari preferiscono la versione Turbo, ma non ne sono mai stato un grande fan) ancora oggi è un picchiaduro che si fa giocare molto volentieri, il primo capitolo rasenta il ridicolo, ma al cuore non si comanda.

Inclusi nel pacchetto, oltre questi 6 titoli, abbiamo anche i vari capitoli di Street Fighter Alpha (1, 2 e 3) e 3 versioni di Street Fighter III, uno dei pochi capitoli della saga a cui non ho mai messo mano nella versione originale.

I giochi ci vengono riproposti nella loro versione originale in tutto e per tutto (anche se dal menù delle impostazioni è possibile modificare qualcosa a livello grafico, tipo la modalità di visualizzazione dello schermo e alcuni filtri grafici) ed è bello, partendo dal primo capitolo fino all’ultimo proposto, vedere tutte le modifiche a livello di bilanciamento e gameplay che Capcom negli anni ci ha proposto.

TUTTO QUI?

Capcom per fortuna non si è limitata a riproporci i giochi nelle loro versioni originali e basta: infatti tutti i giochi presenti in Street Fighter 30th Anniversary Collection hanno sia l’arcade che il versus mode in locale, ma hanno anche aggiunto un utilissimo Training Mode (vi posso assicurare che in alcuni casi, considerando l’uso del joypad al posto di un joystick analogico un po’ di riscaldamento può servire), oltre a tutti quei menù accessibili in game dove poter consultare le mosse dei vari personaggi.

Street Fighter II Turbo, Super Street Fighter II Turbo, Street Fighter Alpha 3 e Street Fighter III Third Strike hanno anche una modalità multiplayer con cui potersi sfidare con gente da tutto il mondo, anche se si spera che in futuro possano inserire una patch che permetta di giocare online con tutti i titoli presenti nella Collection

Ma forse quello che veramente colpisce in questa Street Fighter 30th Anniversary Collection sono gli extra: il gioco ha al suo interno una galleria piena zeppa di sketch, bozze, illustrazioni da giornali e tanta altra bella roba che riguarda il mondo di Street Fighter, compresi i dietro le quinte delle realizzazioni dei vari giochi.

Troviamo inoltre anche un sacco di informazioni che possono essere ignote anche al più sfegatato fan ma, dulcis in fundo, la cosa che mi ha mandato completamente fuori di testa: una sezione con tutte le musiche di tutti i giochi presenti in questa Street Fighter 30th Anniversary Collection, una cosa veramente eccezionale che secondo me avrebbe avuto successo anche come CD musicale venduto separatamente.

Quale è stata la prima soundtrack che ho ascoltato? Ovviamente questa!

PRO & CONTRO

+12 giochi, anche se non proprio tutti diversi
+ Reparto Extra favoloso
+ Multiplayer Online per 4 titoli
– Dopo 30 anni ti accorgi che il primo Street Fighter era veramente brutto!
– Il prezzo sarebbe potuto essere più contenuto, ma forse la sezione Extra giustifica il tutto
– Vogliamo l’online per tutti i titoli!

 

 

8 HADOKEN!

Street Fighter 30th Anniversary Collection è un tuffo nei ricordi e nella nostalgia, ma non per questo non dobbiamo apprezzare la bontà di alcuni dei titoli presenti dopo tutti questi anni. Capcom crea valore aggiunto con l'inserimento di una sezione Extra da leccarsi i baffi.

  • User Ratings (0 Votes) 0

About Author

Spazia in tutti i campi dell'universo nerd: videogiochi, comics, manga, serie tv, board game, GDR senza tralasciare una vera e propria ossessione per il calcio (e il fantacalcio) e altri sport in maniera minore. Cosplayer a tempo perso, talvolta si ricorda anche di lavorare e molto più raramente di dormire.

Parlane con Playcorner!