Un vecchio adagio recitava di battere il chiodo finché è ancora caldo e, a quanto pare, quel chiodo di nome LEGO sembra non raffreddarsi mai.

Ormai è dal 2001 che il celebre marchio di mattoncini danese si è legato ad altri franchise, altrettanto famosi ed importanti, per portare su schermo i nostri eroi preferiti e il 2018 è all’insegna degli Incredibili che faranno il loro ritorno al cinema dopo la bellezza di 14 anni.

Ma sapranno quelli di TT Games darci qualche spunto innovativo con questo nuovo LEGO Gli Incredibili?

SPOILER ALERT

Attenzione: LEGO Gli Incredibili purtroppo contiene massici spoiler per il film, visto che negli USA è già nelle sale, mentre in Europa dovremo ancora aspettare fino al 19 settembre.

Trama

Detto questo LEGO Gli Incredibili riprende la sua narrazione dalla fine del primo film e ci proietta, senza neanche dare il tempo di riscaldarsi, in uno scontro contro il Minatore, uno dei tanti villain presenti nel gioco. Purtroppo lo scontro è fin troppo distruttivo per la città e il governo si ritrova costretto a chiedere la registrazione dei supereroi…ah no scusate, quello è Civil War della Marvel. A parte gli scherzi, a causa dei pericoli e della distruzione provocata, viene revocata la licenza a tutti i supereroi. A questo punto, a cercare di salvare la situazione, interviene una non meglio definita organizzazione che vuole riabilitare il nome dei supereroi, selezionando tra tutti quelli meno “distruttivi” e nella nostra famiglia preferita Elastigirl è l’unica selezionata.

[collapse]

LEGO Gli Incredibili ci permetterà di rivivere quindi le avventure della famiglia Parr nella seconda pellicola a loro dedicata, sfruttando un sistema di gioco ormai collaudato da tempo da parte di TT Games, anche se a volte alcune parti sembrano frutto di un taglia e cuci resosi necessario per evitare di spoilerare completamente tutta la trama del film per chi non l’avesse ancora visto.

SEMPRE LA STESSA SOLFA

Il gioco si presenta strutturato in capitoli nei quali esploreremo l’open world di LEGO Gli Incredibili, sbloccando le minifigure dei protagonisti di questo mondo, anche se è possibile trovare qualche guest star d’eccezione del mondo Pixar ritrovando alcuni pezzi speciali.

In tutto questo cercare aree nascoste, personaggi da sbloccare od oggetti da raccogliere, molto divertenti sono le “crime waves”: eventi temporanei legati a missioni secondarie che spezzano un po’ la ripetitività del gioco.

Tutti i personaggi utilizzabili in LEGO Gli Incredibili avranno le loro caratteristiche peculiari, da imparare ad utilizzare sapientemente per risolvere alcuni enigmi per poter completare al 100% il gioco. Presente anche la classica modalità coop in locale, con split-screen.

Praticamente tutto già visto con skin grafiche diverse, anche se una piccola innovazione in effetti è presente, infatti sarà possibile attivare nuove stazioni di costruzione trovando dei mattoncini speciali, ma onestamente ci si poteva aspettare qualcosa di più.

TT Games ha scelto la via del giocare sul sicuro, facendo leva sull’hype che Gli Incredibili hanno creato fin dall’annuncio del sequel del film a loro dedicato.

CONCLUSIONI FINALI

Purtroppo avendo solo 2 film da cui trarre ispirazione LEGO Gli Incredibili è uno dei giochi più “corti” del franchise.

Note negative anche per quanto riguarda il comparto grafico, per niente definito e purtroppo anche il doppiaggio non è dei migiori visto che risente della mancanza delle voci originali.

Se non siete  dei fan SFEGATATI del franchise LEGO o di quello degli Incredibili, possiamo tranquillamente dire di lasciar perdere, almeno per il momento LEGO Gli Incredibili, contando anche che giocando questo titolo riceverete pesanti spoiler su quanto potrete vedere al cinema a Settembre. Magari ci sarà qualche offerta da sfruttare proprio in quel periodo…

6 Nulla di nuovo

Brutta battuta d'arresto per il franchise LEGO che non riesce ad innovarsi come servirebbe per tenere alta la qualità del titolo. Peccato, perché il mondo degli Incredibili meritava più attenzioni.

  • User Ratings (0 Votes) 0

About Author

Spazia in tutti i campi dell'universo nerd: videogiochi, comics, manga, serie tv, board game, GDR senza tralasciare una vera e propria ossessione per il calcio (e il fantacalcio) e altri sport in maniera minore. Cosplayer a tempo perso, talvolta si ricorda anche di lavorare e molto più raramente di dormire.

Parlane con Playcorner!