Febbraio è un mese critico per i fantallenatori, visto che saremo tutti alle prese con l’asta di riparazione ed è inutile dirvi che quest’anno forse solo il buon Adriano Galliani, sarebbe stato capace di mettere a segno qualche colpo da 90 con zero soldi, come da sua abitudine, facendo appello al glorioso passato del Milan.

Ma d’altronde l’asta di riparazione si deve fare, volenti e nolenti, e quindi meglio cercare di prepararsi al meglio.

PORTIERI

In questa zona del campo i giochi sono praticamente fatti: nessun “fenomeno” alla Donnarumma che esce dal nulla o qualche cambio casacca importante (si era vociferato un trasferimento di Allison al Real che ha fatto tremare mezzo mondo fantacalcistico, considerando che è un portiere eccezionale coadiuvato dal sistema di gioco di Di Francesco che ha portato a tanti clean sheet), rendendo l’asta di riparazione per questo reparto quasi superflua.

Si possono fare solo due nomi: il primo è Puggioni che da panchinaro della Sampdoria andrà a fare il titolare a Benevento. Ovviamente fare il portiere del Benevento quest’anno significa prenderne almeno 2 a partita quindi magari lasciarlo lì dove sta o chi, a inizio anno come me ha scelto la coppia Puggioni-Viviano, svincolare questo portiere per prendere Belec che è andato a fare il secondo a Genova.

Più interessante invece la seconda opzione relativa a Meret. Il portiere, che in questi anni ha sempre attirato le attenzioni di mezza serie A, viene da un lungo infortunio ed è probabile che sia svincolato nella vostra lega. Sebbene anche lui giochi in una squadra di bassa classifica, la Spal risulta essere più solida rispetto alle altre concorrenti per la lotta retrocessione. Se avete bisogno di un portiere da alternare al vostro titolare in partite più delicate, potrebbe essere la scelta giusta.

Ci sarebbe un’ultima scelta, che è viabile soprattutto nelle leghe a 8 (in quelle da 10 o superiori difficile ci sia un portiere titolare libero). Anche qui si parla di un portiere invischiato nella lotta per non retrocedere e parlo di Cordaz del Crotone. A parte qualche imbarcata, la squadra di Zenga si sta dimostrando più quadrata e Cordaz di suo è un ottimo portiere, capace di portare buoni voti (sopra il 6,5), utili per il modificatore di difesa, anche quando subisce uno o addirittura due gol (quindi al netto delle reti subiti se si riesce a prendere il +3 in difesa potrebbe portare un piccolo bonus)

DIFENSORI

Quanti di voi hanno incrociato le dita sperando che Emerson Palmieri andasse a fare il titolare in un’altra squadra italiana? E invece no…è andato al Chelsea che a quanto pare voleva comprare mezza Roma.

Detto questo vediamo chi poter prendere ma soprattutto chi tagliare in questo ruolo.

Il primo nome che mi viene in mente da fare fuori è Howedes. Il tedesco della Juve era arrivato con i proclami di essere il jolly difensivo definitivo. Per ora è solo un infortunato cronico e quindi vi consiglio vivamente di tagliarlo all’asta.

Altri giocatori su cui uno avrebbe potuto puntare, ma che farebbe meglio a svincolare possono essere Rugani (doveva essere l’anno della sua consacrazione, invece Benatia sta rubando la scena), Karsdorp visto che ne avrà ancora a lungo con l’infortunio, Musacchio del Milan che con il passaggio alla difesa a 4 ha visto il suo ruolo di titolare sparire, Bruno Peres, ormai soluzione che Di Francesco usa solo a partita in corso per cercare di dare più spinta quando la Roma si trova in svantaggio. Sempre in casa Roma se avete Juan Jesus, fatevi un piacere e tagliatelo, non è un giocatore secondo me adatto alla serie A e l’ha dimostrato sia con i giallorossi che all’Inter.

Piccola provocazione fantacalcistica: Rodriguez del Milan. Su quest’ultimo giocatore va fatta una precisazione: come esterno difensivo è molto forte, ma vuoi per il periodaccio del Milan, vuoi per problemi di adattamento, non è sembrato decisivo quanto prometteva di essere. E’ probabile che lo avrete pagato anche un bel po’ di fantamilioni, quindi se avete una difesa senza problemi di titolari e volete recuperare qualche credito per puntare qualche svincolato più interessante in altri ruoli, potrebbe essere il nome giusto.

Una volta visto chi potreste tagliare, vediamo invece chi potreste acquistare.

Anche qui, come per i portieri, vi è penuria di scelte. Il nome nuovo che viene in mente a tutti può essere Vukovic, in gol all’esordio con la maglia del Verona, ma stiamo parlando di un difensore che gioca in una squadra che lotta per non retrocedere: di sicuro dovrebbe garantire la titolarità, ma l’exploit alla prima partita potrebbe farvelo pagare più di quanto realmente valga.

Non fatevi ingannare dall’esordio di Vukovic

Difensori che cambiano il volto alla vostra squadra non ce sono, ma se cercate qualche titolare per puntellare il reparto durante l’asta di riparazione ecco una serie di nomi interessanti che ad inizio anno in molti non hanno considerato: Stryger Larsen dell’Udinese, che giochi come esterno difensivo al posto di Widmer o come terzo centrale, pare che Oddo non rinunci quasi mai al suo apporto in squadra; in casa Lazio è esploso Lukaku, che ha messo a referto ormai 17 partite su 22 (anche se molte partendo dalla panchina) ma la sua fantamedia di oltre 6,5 parla di un giocatore su cui poter puntare per migliorare il reparto; sempre in casa Lazio si è risvegliato Bastos che l’anno scorso era finito nel dimenticatoio, mentre quest’anno ha riscoperto anche le sue doti di goleador.

La scommessa invece potrebbe essere Castan, passato al Cagliari: fino al grave infortunio che l’ha tenuto bloccato per tanto tempo il giocatore era un ottimo difensore e si spera che il passaggio in Sardegna possa in qualche modo essere d’aiuto per il suo completo recupero.

Due parole invece vanno spese per Palomino: gira e volta Gasperini fa ruotare i quattro difensori con una certa regolarità e seppur non raggiungendo le vette di Masiello, Caldara e Toloi, si difende con una Media Voto superiore al 6, che per un difensore non è niente male.

CENTROCAMPISTI

Questo è il reparto in cui si può forse fare qualche movimento di mercato che può cambiare le sorti del nostro fantacalcio.

Tra i nomi da tagliare immediatamente se li avete acquistati abbiamo personaggi illustri come Marchisio (ormai panchinaro definitivamente), Montolivo (l’ex capitano del Milan ha forse chiuso il suo ciclo in maglia rossonera), Gagliardini che non ha saputo ripetere l’ottimo impatto che ha avuto al suo arrivo all’Inter, ma anche Strootman inizia a perdere la sua posizione di titolare inammovibile in favore di Pellegrini che sta facendo un grandissimo campionato. Anche il centrocampo della Fiorentina è da valutare: Gil Dias, Eysseric, Saponara, giocatori che promettevano grandi numeri ma che nel caos tattico di Pioli non stanno trovando posto (forse solo Gil Dias è da salvare dei tre).

I miei 3 preferiti per il centrocampo a Gennaio: Marusic, Dzemaili e Barak.

I nomi caldi per il centrocampo per questa asta di riparazione sono sostanzialmente 3: il primo è Dzemaili del Bologna. Il giocatore è un graditissimo ritorno in Serie A e in 2 partite ha già messo a segno un gol, ricominciando praticamente da dove aveva lasciato l’anno scorso.

Il secondo nome da fare è Barak dell’Udinese: come ogni anno la squadra dei Pozzo caccia fuori dal cilindro giocatori di cui si ignora l’esistenza fino a quando non si vedono in campo con la maglia bianconera. 6 gol e 2 assist lo mettono sicuramente in cima alle liste di preferenza di tutti i fantallenatori che hanno budget da impiegare in questa asta di riparazione.

L’ultimo nome è invece un giocatore della Lazio delle Meraviglie di quest’anno: Marusic. L’esterno destro ha definitivamente soppiantato Basta nello scacchiere di Inzaghi fornendo la bellezza di 3 gol e 2 assist.

Sempre in casa Lazio, ci  sarebbero alcune leghe in cui Luis Alberto e Felipe Anderson sono ancora liberi…in tal caso affilate i coltelli perchè ci sarà da lottare all’ultimo sangue.

Altri nomi in ordine sparso che potrebbero esservi sfuggiti a settembre potrebbero essere Veretout della Fiorentina, Linetty e Torreira della Sampdoria, Pellegrini di cui abbiamo già parlato prima della Roma,ma soprattutto non vogliamo puntare sulla voglia di rivalsa di Giaccherini, passato al Chievo?

Ci sono altri due nomi da segnalare: Faragò del Cagliari: per lui 2 gol e 4 assist e Nalini, giocatore a mio avviso sottovalutato, che potrebbe dare una bella mano al Crotone per raggiungere la salvezza.

E Rafinha? L’ex Barcellona viene da un anno e mezzo di inattività, in una squadra che sembra aver perso la bussola. Potrebbe essere il giocatore dietro Icardi che Spalletti ha sempre cercato, ma non mi convince al 100%, dato anche lo stato di forma dell’Inter delle ultime giornate.

ATTACCANTI

A memoria di uomo non ricordo un calciomercato di Serie A triste come quest’anno. Sono finiti gli anni in cui dei nomi interessanti sbarcavano a Gennaio in serie A o gente come Icardi veniva alla ribalta con la Sampdoria e l’asta di riparazione solitamente dovrebbe permetterci di risolvere i problemi che abbiamo in questo reparto. Ma quest’anno la vedo triste, ma possiamo fare un po’ di valutazioni su chi svincolare e chi comprare.

Andiamo a finire sempre in casa Roma, ma è innegabile che la coppia Shick-Defrel siano i flop dell’anno. I due hanno reso, ad essere buoni, molto al di sotto delle aspettative e soprattutto il giocatore ceco pare non sia mai stato al 100% fisicamente, infortunandosi a ripetizione. Se avete bisogno di giocatori in attacco tagliateli senza pietà.

E che dire di Andre Silva, il colpo da oltre 30 milioni del Milan? Anche lui si candida a flop dell’anno, scavalcato anche dall’ottimo Cutrone che ha fatto vedere belle cose sia in coppa che in campionato (se è ancora libero magari potete farci un pensierino, anche se non avete Kalinic).

Defrel è stato così poco incisivo con la maglia della Roma che non ho trovato neanche sue foto in azione

Una solita carrellata di nomi sparsi qua e là che forse sarebbe meglio far fuori per dare spazio a nuovi giocatori: Borriello e Floccari della Spal, Cerci (sempre rotto) e Fares del Verona, tutto l’attacco del Genoa (non ce ne è uno che si salvi, mamma mia), Borini del Milan che è finito a fare il terzino (magari l’anno prossimo al Fantacalcio gli cambiano ruolo), Iemmello e Armenteros del Benevento, Maxi Lopez e Perica dell’Udinese che ormai scaldano la panchina a favore di Lasagna. Ma anche in questo reparto, come per la difesa, una piccola provocazione: Berardi.

Il giocatore del Sassuolo sono ormai due anni che sembra essersi perso. Dal mancato trasferimento ad una big ad oggi, il suo percorso involutivo è stato disarmante e, ad oggi, ha segnato solo 2 gol e fatto 1 assist, sbagliando due rigori e facendosi ammonire 4 volte per un saldo negativo di ben -1 in fantamedia!

Ah, ci sarebbe anche Belotti come fantaflop dell’anno (rispetto a quanto sarà stato pagato), ma il giocatore paga l’infortunio e un allenatore che ha creato più casini che altro. Penso che il Gallo possa raggiungere tranquillamente la doppia cifra in questo girone di ritorno.

Ma ci sono nomi su cui puntare in attacco in questa asta di riparazione? La risposta è nì!

Qualche giocatore interessante c’è, ma scordatevi  i Balotelli presi a Gennaio che fanno 12 gol in 13 partite.

Ovviamente il giocatore che in molte leghe risulta svincolato e potrebbe essere l’oggetto del desiderio di tanti è Mirko Antenucci: ad inizio anno si prospettava per lui tanta panchina, chiuso da Borriello, Floccari e Paloschi, invece 6 gol e 5 assist si stanno rivelando la miglior arma della Spal per tentare si salvarsi.

Lo scambio Babacar-Falcinelli potrebbe aver regalato finalmente la titolarità al giocatore africano che però difficilmente sarà libero nelle vostre leghe, visto che in molti lo avranno comprato in coppia con il Cholito Simeone, ma nel caso fosse libero sarebbe un buon nome su cui puntare.

Se siete tifosi Genoani vi posso dire che tra la tristezza di tutto quell’attacco, l’unico nome che può valere qualcosa non sarà Giuseppe Rossi (che secondo me non arriverà alle 8 partite giocate fino a fine anno) ma Galabinov, solo che a quanto pare Ballardini si è fissato con Pandev e Lapadula, con risultati offensivi disastrosi (per fortuna che hanno San Perin in porta).

Visto che Iemmello e Armenteros li ho segnalati da tagliare, ovviamente vi dovrei consigliare Coda che ha fatto benissimo nelle ultime giornate: in realtà solo se avete proprio un buco da riempire potreste volerlo comprare, visto che il Benevento fino ad oggi ha fatto 13 gol e non penso che Coda possa portare tanti altri bonus ad una squadra del destino già segnato.

Chi invece potrebbe risultare decisivo per la salvezza potrebbe essere Ricci del Crotone: il giocatore si è mostrato subito in palla con 1 gol e 1 assist in due partite, anche se la troppa voglia di fare l’ha portato a farsi ammonire due volte.

La partenza di Pazzini ha regalato a Kean il ruolo di punta titolare del Verona: stesso discorso di Babacar, molti avranno comprato la coppia di attaccanti del Verona insieme, ma se questo ragazzo del 2000 è ancora libero nel vostro Fantacalcio può essere un buon terzo attaccante/primo panchinaro.

Altro nome interessante è Orsolini: passato dall’Atalanta al Bologna, il giovane esterno di proprietà Juventus, complice anche l’infortunio di un mese che ha colpito Simone Verdi, potrebbe trovare spazio e il modulo di Donadoni sembra adatto alle sue caratteristiche.

E poi ci sarebbe il caso Milik: tenerlo, comprarlo se è libero…tanti dubbi per il giocatore sfortunatissimo del Napoli. Il fatto che la squadra partenopea non abbia comprato nessuno lì davanti è un segno (oltre ai rifiuti di Verdi e Sassuolo) che forse la società crede nel completo recupero della punta polacca. Ma Sarri ha dimostrato che per lui ci sono i titolarissimi e quelli che vengono dopo: da acquistare solo se avete Mertens e da svincolare nel caso non lo abbiate.

La mia scommessa però rimane Kowacki della Sampdoria: seppure chiuso da giocatori di assoluto valore come Quagliarella (il vero crack di quest’anno) e Zapata, il giocatore polacco in 230 minuti ha fatto 3 gol e 1 assist. Forse magari per quest’anno se state già stravincendo la vostra lega e volete dimostrare la vostra superiorità potreste comprarlo e schierarlo, lasciando a bocca aperta i vostri avversari con i +3 che potrebbe portare da qui a fine anno. D’altronde la Sampdoria è la squadra che lanciato Icardi e Shick negli ultimi anni e se il buongiorno si vede dal mattino…

Intanto vi lascio a questo bellissimo video degli Autogol sull’asta di riparazione, per ricordarsi che il Fantacalcio non è solo un gioco (ne sa qualcosa la signora Immobile).

About Author

Spazia in tutti i campi dell'universo nerd: videogiochi, comics, manga, serie tv, board game, GDR senza tralasciare una vera e propria ossessione per il calcio (e il fantacalcio) e altri sport in maniera minore. Cosplayer a tempo perso, talvolta si ricorda anche di lavorare e molto più raramente di dormire.

Parlane con Playcorner!