Nintendo si dimostra l’unica azienda che sta provando strade alternative, e con successo, per conquistare il mercato di noi videogiocatori e Nintendo Labo è l’ennesima dimostrazione che non c’è bisogno di spingere sui numeri della macchina per creare qualcosa di accattivante e sicuramente di innovativo.

 

Ma cosa è Nintendo Labo?

Di seguito il comunicato ufficiale di Nintendo:

Con questo nuovo prodotto, Nintendo, da sempre sinonimo di innovazione nel campo dell’intrattenimento digitale, prosegue nella sua missione di portare sorrisi sui volti delle persone. I kit di Nintendo Labo permetteranno alle menti creative di tutte le età di trasformare fogli di cartone in creazioni interattive chiamate Toy-Con, progettate per funzionare con la console Nintendo Switch e i controller Joy-Con. Da un pianoforte a una motocicletta, passando per un robot e molto altro, i Toy-Con prendono vita quando vengono combinati con Nintendo Switch. Man mano che si assemblano i kit, sarà scoprire di più sulla tecnologia che li fa funzionare e persino inventare nuovi modi di giocare con i vari Toy-Con.

Tra i vari Toy-Con disponibili ce n’è uno che replica un pianoforte a 13 tasti perfettamente funzionante: una volta aggiunti una console Nintendo Switch e un Joy-Con destro, gli utenti potranno eseguire i brani che preferiscono. La telecamera IR di movimento nel Joy-Con destro rileva quali tasti vengono premuti e riproduce le note tramite l’altoparlante della console. I musicisti in erba potranno anche sperimentare con le proprie creazioni musicali.

Chi invece ha sempre sognato di pilotare una moto potrà costruire un manubrio, inserendo un Joy-Con per lato e posizionando la console Nintendo Switch al centro. Poi, basterà premere il pulsante di accensione e dare gas ruotando la manopola destra per partire all’avventura sullo schermo di Nintendo Switch.

“Il nostro obiettivo è portare un sorriso sul volto di tutti coloro che entrano in contatto con Nintendo”, ha dichiarato Satoru Shibata, presidente di Nintendo of Europe. “Con Nintendo Labo e Nintendo Switch, i giocatori possono scoprire nuovi modi di giocare dando libero sfogo alla propria creatività. Io personalmente spero che tanti utenti si divertiranno ad assemblare i kit insieme alle loro famiglie, con un grande sorriso sul volto.”

Con Nintendo Labo, creare e scoprire è divertente quanto giocare. I Toy-Con presentano sfide avvincenti e un diverso grado di difficoltà, quindi ognuno di essi è un’esperienza unica. Montare i Toy-Con con amici e familiari, collaborando e condividendo le proprie esperienze, è particolarmente divertente. Una volta assemblati i Toy-Con, gli utenti più creativi potranno personalizzarli con pennarelli, adesivi e vernice: l’unico limite è l’immaginazione! Uno speciale Set di personalizzazione, che include stencil, adesivi e nastro colorato, sarà disponibile per l’acquisto dal 27 aprile.

Nintendo Labo arriverà in Europa il 27 aprile in due kit: il Kit assortito e il Kit robot. Entrambi conterranno tutto l’occorrente per portare in vita i Toy-Con, materiali per l’assemblaggio e software per Nintendo Switch inclusi.

 

Kit assortito

Con il Kit assortito è possibile creare tanti Toy-Con diversi, tra cui la macchinina RC Toy-Con, la canna da pesca Toy-Con, la casa Toy-Con, la moto Toy-Con e il piano Toy-Con.

  • Macchinina RC Toy-Con: inserendo i Joy-Con sinistro e destro nella macchinina è possibile controllarne i movimenti usando i comandi sul touch screen di Nintendo Switch. La funzionalità rumble HD dei Joy-Con genera vibrazioni che fanno spostare la macchinina nella direzione prescelta. Il kit include materiali sufficienti ad assemblare due macchinine.
  • Canna da pesca Toy-Con: la canna da pesca include un mulinello funzionante attaccato con una cordicella a un supporto che sostiene la console Nintendo Switch. Per pescare uno dei tanti pesci esotici mostrati sullo schermo della console bisogna gettare e svolgere la lenza. Poi, quando si sente vibrare il Joy-Con inserito nella canna, è il momento di riavvolgere velocemente il mulinello e sollevare gentilmente la canna da pesca per acchiappare la preda…
  • Casa Toy-Con: inserendo vari blocchi assemblati nelle aperture sui lati e sul fondo della casa, è possibile interagire, nutrire e giocare a minigiochi con una graziosa creatura che appare sullo schermo della console Nintendo Switch. Le diverse forme dei blocchi vengono riconosciute dalla telecamera IR di movimento del Joy-Con destro collocato in cima alla casa.
  • Moto Toy-Con: inserendo entrambi i Joy-Con in un manubrio è possibile guidare una moto sullo schermo di Nintendo Switch. Premendo il pulsante di accensione si accende il motore, ruotando la manopola destra si attiva l’acceleratore e inclinando il corpo o girando a destra e sinistra il manubrio si controlla la moto.
  • Piano Toy-Con: dopo aver montato un grazioso piano a 13 tasti e avervi inserito la console Nintendo Switch e i Joy-Con, è possibile creare la propria musica premendo i tasti. Aggiungendo manopole di vario tipo si possono creare nuovi effetti sonori.

Kit robot

Robot Toy-Con: assemblando una tuta da robot indossabile e inserendo i Joy-Con destro e sinistro negli alloggiamenti sullo zaino e nel visore è possibile prendere il controllo di un robot, che viene mostrato sulla TV quando la console Nintendo Switch è inserita nella sua base. Con il robot Toy-Con è possibile divertirsi in tanti modi, per esempio distruggendo gli edifici e gli Ufo nel gioco.

Sicuramente un’idea fuori dagli schemi, come da tradizione Nintendo, ma che dovrà adesso scontrarsi con la realtà del mercato.

La domanda che si sono posti tutti è: ma i cartoni dopo un po’ non si rovinano? Da questo punto di vista pare che Nintendo abbia già rassicurato tutti dicendo che sarà disponibile scaricare i progetti dei vari kit e, compatibilmente con le vostre capacità artigianali, costruirli con qualsiasi materiale vogliate.

Immaginiamo già i modder che dal semplice kit base costruiranno un piano a coda completamente funzionale o chissà quale altra diavoleria (il mondo è bello per questo).

Appuntamento ad Aprile dunque!

About Author

Spazia in tutti i campi dell'universo nerd: videogiochi, comics, manga, serie tv, board game, GDR senza tralasciare una vera e propria ossessione per il calcio (e il fantacalcio) e altri sport in maniera minore. Cosplayer a tempo perso, talvolta si ricorda anche di lavorare e molto più raramente di dormire.

Parlane con Playcorner!