Tirando le somme posso dirvi che il 2017 è stato un anno più che soddisfacente all’interno della sala cinematografica. Qualche sorpresa, alcune conferme e una qualità media generale che ha rispettato le mie aspettative.

Il 2018, analizzando con estrema fiducia, potrebbe rivelarsi ancora meglio. Tanti i titoli che tornano per continuare le saghe da me preferite, così come alcuni remake e film originali che non vedo l’ora di vedere sul grande schermo. Qui vi segnalo alcuni titoli e, in maniera sintetica, perché li aspetto.

L’ORA PIÙ BUIA – 18 GENNAIO

Joe Wright lo reputo un regista molto interessante, e da studioso e appassionato della Seconda Guerra Mondiale, mi intriga in maniera particolare la chiave di lettura utilizzata per parlare di uno dei primi ministri inglesi più discussi di sempre. Dal trailer, sto già amando la performance di Gary Oldman. la speranza è che rimanga sul thriller politico, senza virare troppo su altri generi.

 

 

 

 

 


SONO TORNATO – 1 FEBBRAIO

Anche qui non c’è molto da aggiungere, lo metto tra quelli da guardare più per curiosità che per effettiva certezza che venga fuori un buon prodotto. Il libro e il film tratto dall’originale produzione su Hitler è stata una cosa ben fatta e posta nel modo corretto. Essendoci Miniero, Dix e Matano, la sensazione è che si viri sulla farsa, ma staremo a vedere.

 

 

 

 

 


THE POST – 1 FEBBRAIO

Steven Spielberg all’interno del genere drammatico/storico. Il genere in cui lo preferisco. Chi ha già avuto modo di vedere la pellicola che parla dei Pentagon Papers  (documenti top secret del dipartimento della difesa americana), ha parlato di film in piena corsa per gli Oscar, con una forte critica verso la stampa. La Streep dicono sia ancora una volta strepitosa.

 

 

 

 

 


BLACK PANTHER – 14 FEBRAIO

Da amante dei cinecomic Marvel, non potevo non inserire in questa lista l’ultimo capitolo dell’MCU che ci porterà dritti dritti al mega evento chiamato Infinity War. Chadwick Boseman mi è sembrato davvero a suo agio nel ruolo della Pantera Nera e, dal trailer, mi è stata trasmessa la sensazione di un film che punta più sull’azione (a tratti fantascientifica) che sull’elemento comicità. Sono davvero curioso, e poi c’è Coogler, regista di Creed – Nato per Combattere.

 

 

 

 


THE SHAPE OF WATER – 14 FEBBRAIO

Non vi nascondo che questo è il film per cui nutro maggiore hype. La vittoria a Venezia ha semplicemente certificato il fatto che quando dai in mano certe storie a Guillermo del Toro, possono venire fuori solamente cose fighissime. Sally Hawkins è già da Oscar solo dal trailer, per la cronaca.

 

 

 

 

 

 


THE DISASTER ARTIST – 22 FEBBRAIO

James Franco dietro la macchina da presa ci sa decisamente fare, questo per me è un dato ormai assodato. L’idea alla base di questa pellicola è ancora più intrigante: parlare di Tommy Wiseau, colui che ha dato vita a The Room, uno dei peggiori film mai creati tanto da essere definito “ Il Quarto Potere dei film brutti”. Una commedia biografica tratta a sua volta da un romanzo molto valido: da tenere d’occhio.

 

 

 

 

 


TOMB RAIDER  – 15 MARZO

Ammetto di avere inserito questo film più per curiosità che per effettivo interesse. Sono un grande videogiocatore e adoro letteralmente Lara Croft. Le precedenti interpretazioni della Jolie mi avevano in parte convinto, ma la Vikander mi sembra decisamente meglio. La pellicola sembra aver attinto dagli ultimi capitoli della serie; anche se il trailer non mi ha fatto gridare al miracolo, lo andrò sicuramente a vedere.

 

 

 

 

 


PACIFIC RIM: LA RIVOLTA – 22 MARZO

Botte, botte, botteeee!! Ecco riassunto in poche semplici righe quello che è il mio pensiero su questo sequel. Inutile dire che il progetto sembra davvero viaggiare su standard più bassi in termini di costi. Tuttavia, la direzione comunica dal trailer è quella di una serie di jager più dinamici e atletici, e kaiju ancora più grossi e cattivi. Intrattenimento puro “ignorante”? Assolutamente sì, ci vuole anche quello ogni tanto!

 

 

 

 

 

 


IL GIUSTIZIERE DELLA NOTTE  – 22 MARZO

Essendo il remake del celebre film del 1974, il film diretto da Eli Roth entra di diritto nella listano dei film da vedere in questi primi mesi del 2018. Il trailer rilasciato qualche giorno fa sembra interessante, anche se la virata in stile John Wick sembra davvero marcata. Sono contento sia della scelta del regista che di quella dell’attore. Staremo a vedere cosa salterà fuori, ma sono certo tanta violenza.

 

 

 

 

 


READY PLAYER ONE – 29 MARZO

Uno dei romanzi che più ho amato negli ultimi anni. Uno dei miei registi preferiti. “Gozzillioni” di citazioni videoludiche e non solo. Ready Player One, con tutto il rispetto per i film che celebrano la sacra settimana arte, è il film di questo 2018. L’hype è sconfinato e non vedo davvero l’ora di sedermi in sala e gustarmelo. Il rischio delusione c’è, ma non è assolutamente questo il momento di prenderlo in considerazione.

 

 

 

 

 


LOGAN LUCKY – 19 APRILE

Una commedia corale diretta da Steven Soderbergh? E via, subito nella lista. Una rapina rischiosa orchestrata da due fratelli alla gara automobilista della Coca-cola 600. Questo l’incipit di una storia e di un film che, personalmente, reputo l’underdog di questo 2018. Tatum e Driver sono ottime scelte, ma non dimentichiamoci la presenza di Daniel Craig, Seth MacFarlane, Katie Holmes e molti altri. Tanto Hype!

 

 

 

 

 


AVENGERS: INFINITY WAR – 25 APRILE

L’evento Marvel che unisce un discorso partito da lontano e che ha visto arrivare sul grande schermo tantissimi film. La curiosità nel vedere tutti i supereroi insieme è davvero tanta, così come la possibilità di vedere finalmente in azione il buon Thanos. Essendo solo la prima di due parti, tempo che questo sarà solamente l’incipit di uno scontro che terminerà nel 2019.

 

 

 

 

 


RAMPAGE: FURIA ANIMALE – 10 MAGGIO

Anche qui torniamo al discorso fatto con Pacific Rim: botte, botte e ancora botte! I mostroni che hanno segnato la mia gioventù in sala giochi, e The Rock che in questi film ci sta sempre benissimo. Non mi aspetto molto in termini di narrazione, ma voglio tantissimi effetti speciali pirotecnici e una dose di distruzione massiccia. Andate e distruggete!

 

 

 

 

 

 


L’ISOLA DEI CANI – 17 MAGGIO

Wes Anderson torna a lavorare in stop motion, serve aggiungere altro? Scherzi a parte la trama sembra ancora una volta assurda. Tutti i cani del Giappone, nel 2037, vengono esiliati a causa di una influenza canina. Il giovane Atari Kobayashi arriverà sull’isola per ritrovare il suo cane Spot, e da lì inizierà una grande e folle avventura in stile Anderson. Da non perdere.

 

 

 

 

 

 


DEAPOOL 2 – 31 MAGGIO

Signori, ho un Deadpool gigante tatuato su polpaccio sinistro, quindi potremmo già chiudere qui il discorso. In realtà, Deadpool è stata una piacevolissima sorpresa, un film comico ma anche perfettamente in grado di incarnare lo spirito di Wade Wilson, grazie ad una ottima interpretazione di Ryan Reynolds. Ah, e poi arriva Cable…mica cotiche!

 

 

 

 

 

 

 

 


JURASSIC WORLD: IL REGNO DISTRUTTO – 7 GIUGNO

Il primo film di questo “revamp” di Jurassic Park non mi aveva particolarmente convinto per una serie di motivi che raccontai nella mia recensione. Rimane tuttavia un prodotto intrigante sotto più questo seguito, e sono curiosissimo di capire se questa direzione scelta di rendere tutto più “urbano” sarà vincete oppure farà scivolare definitivamente nel trash il prodotto.

 

 

 

 

 


OCEAN’S 8 – 21 GIUGNO

Anche qui, la curiosità vince su tutte le altre sensazioni. Ocean’s 11 fu uno di quei film che adorai, per motivi che oggi non saprei rispiegarvi ( ero molto più giovane). La svolta al femminile potrebbe quindi essere una strada molto interessante da percorre, grazie anche ad un cast interessante e ben amalgamato. Il rischio Ghostbusters è tuttavia dietro l’angolo, speriamo bene.

About Author

Giocatore onnivoro. Amante dei boardgame anche se non vince mai. Un amore smisurato per il cinema. Insomma, ho tutte le malattie di questo mondo. Con tanta dedizione, ed un po di culo, sono riuscito a farlo diventare il mio lavoro. Qui però posso sproloquiare alla grande.

Parlane con Playcorner!