Fin dal primo trailer di Inhumans la reazione della maggior parte di noi è stata: “Sarà una schifezza, ma magari mi sbaglio“.

Abbiamo visto le prime immagini di Lockjaw e ci ha strappato un sorriso.

Abbiamo scoperto che Maximus non sarà inumano (infatti in un dialogo con Medusa, lei dice chiaramente “You’re just a human“) e siamo inorriditi.

E poi sono arrivati i capelli della regina degli Inumani a darci la conferma che tutto sarà irrecuperabile.

Ma da bravi fan boy, speravamo, credevamo, pregavamo che non fosse come avevamo immaginato.

E abbiamo avuto ragione.

E’ molto peggio.

Il tentativo di fare il passo più lungo della gamba, con la scelta da parte di ABC di produrre i primi episodi in IMAX per dare una sensazione di vedere un film e non una serie tv, facendo lievitare in maniera sproposita il budget, senza però avere la resa degli effetti speciali di un film Marvel o anche solo la capacità recitativa degli attori dei veri e propri film.

A dare conferma dei nostri peggiori incubi arriva il sito Spoiler TV che ha avuto la possibilità di vedere gli episodi e ha recensito in maniera molto negativa Marvel’s Inhumans.

“Simply awful. I’m so disappointed since I generally love everything Marvel does. But this is absolutely terrible. The dialogue is atrocious. The fight sequences are shockingly choreographed. The sets (or more-so the obvious green-screen) aren’t that crash hot either. It’s only saving grace is Lockjaw who is adorable. As one of the few people that actually liked Iron Fist, I can easily say that this is Scott Buck’s worst work yet.”
Semplicemente terribile. Solo le prime due parole descrivono con lucida crudeltà il livello qualitativo di questo prodotto.
Il sito in questione assegna un voto di 3/10 a Marvel’s Inhumans, prendendosela molto con il lavoro svolto da Scott Buck, che ricordiamo ha avuto già un mezzo flop con Iron Fist, in cui da sceneggiatore e showrunner ha commesso svariati errori nella produzione che sono andati a compromettere un prodotto che poteva risultare sicuramente molto migliore (d’altronde è stato già rimpiazzato per la Season 2, per fortuna).
A quanto pare il grosso problema di Buck è quello di voler dare un’impronta troppo personale, stravolgendo anche le origini dei personaggi, andando a ficcarsi in territori dove, a meno di colpi di fortuna o di genio notevoli, ci si ritrova quasi sempre a floppare (d’altronde i fan dei comics sono molto esigenti al riguardo).
Magari i ragazzi di Spoiler TV si sono sbagliati e hanno avuto un abbaglio, ma ormai è rimasta l’unica speranza.
[amazon_link asins=’889120322X,8863048517,8891224871′ template=’ProductCarousel’ store=’laycorner2015-21′ marketplace=’IT’ link_id=’8f16bcd1-7917-11e7-9365-3bcaf235af2b’]

About Author

Spazia in tutti i campi dell'universo nerd: videogiochi, comics, manga, serie tv, board game, GDR senza tralasciare una vera e propria ossessione per il calcio (e il fantacalcio) e altri sport in maniera minore. Cosplayer a tempo perso, talvolta si ricorda anche di lavorare e molto più raramente di dormire.

Parlane con Playcorner!