Questo fine settimana ho aperto come di consueto Steam. Un po’ per assecondare il mio bisogno irrefrenabile di acquistare qualcosa, un po’ per vedere se il client potesse aver inserito qualche novità ghiotta da prendere al volo.

Ed è lì che, per almeno un lunghissimo minuto, mi sono soffermato sull’annuncio che Jotun, titolo 2D sviluppato dallo studio Thunder Lotus Games, era disponibile per il download gratuito nel corso del fine settimana. Mi si è letteralmente acceso il cuore. Volete sapere perché?

Jotun 01

È bene cominciare dal principio. Nel corso della mia infanzia da nerd avevo due passioni che occupavano i miei pomeriggi: la lettura e i videogames. Mentre la seconda l’avete ben appurata durante la lettura dei miei articoli, la prima l’ho felicemente portata avanti leggendo tutto ciò che parlasse di miti e leggende. Certo, la mitologia greca è forse quella che più ha mosso la lancetta del mio sismografo interiore, ma anche quella norrena aveva quelle note figherrime che tutt’oggi appassionerebbero qualunque pargolo in età adolescenziale.

Quanti hanno sentito parlare di Odino, padre del tutto, oppure dell’albero cosmico Yggdrasill, che lega i nove mondi dell’universo? Se volete evitare di sfogliare le pagine virtuali di Wikipedia, troverete tantissimi libri che ne parlano, come anche fumetti e videogames a corredo.

 

Torniamo quindi al caso di Jotun. Di cosa si parla?

jotun 02

Thora è una vichinga intenta ad attraversare i Mari del Nord a bordo del suo drakkar, quando all’improvviso viene sorpresa da un attacco nemico, sprofondando in mare insieme ai suoi compagni. Poiché la sua non è stata una morte onorevole, si risveglia all’interno del Ginnungagap, essenzialmente un limbo tra la vita mortale e le terre lucenti del Valhalla.

Incapace di accettare un destino tanto misero, Thora compie un patto con Odino, che la vedrà coinvolta nello sconfiggere i potenti giganti elementali jötunn. Da qui in poi ha inizio la nostra avventura, costellata di prove imponenti quanto difficili da superare, con tanto di spiegazioni in lingua scandinava di tutto ciò che incontreremo di speciale nell’ambientazione.

Questo compendio di mitologia nordica ci accompagna lietamente, asservendosi ad una storia breve ma non per questo poco intensa. L’impronta del gameplay segue le dinamiche di un platform puro, dove il nostro alter-ego ha la possibilità di sferrare due tipi di attacchi (veloce e lento), mentre cerca di evitare quello dei suoi avversari mediante l’uso di una capriola.

Il nostro arsenale divino non si chiude comunque qui. Thora può trovare diversi power-up esplorando le ambientazioni di gioco, ottenendo in casi diversi sia il favore degli dei (sbloccando così un’abilità speciale) sia delle preziose mele dorate, capaci di aumentare gli HP del nostro personaggio. Tali fattori invogliano l’esplorazione, producendo quindi un gradevole circolo virtuoso dove la grafica disegnata a mano si accoda piacevolmente al comparto sonoro, veramente immersivo, e al racconto che la protagonista farà ogni volta che si sarà sconfitto un gigante.

Apprenderemo quindi nozioni importanti sulla mitologia norrena, scoprendo inoltre fatti importanti della vita della stessa Thora. Certo, non ci vorrà molto per arrivare alla fine di questo entusiasmante viaggio, ma l’importanza del racconto è racchiusa in un’impresa titanica dai tratti artistici, gradevolissimi da guardare.

Le uniche note dolenti arriveranno seguendo il moveset della protagonista, forse eccessivamente lento nelle fasi esplorative. Ma niente di cui preoccuparsi, suvvia, stiamo dimostrando il nostro valore agli Dei!

Considerazioni a piè di pagina

Il gioco dimostra che una produzione indie può dare tanto al mercato videoludico, non soltanto in termini di gameplay, ma anche –e soprattutto– in termini di storie da raccontare. Purtroppo il weekend gratuito è già terminato, ma probabilmente gli sviluppatori approfitteranno dell’uscita del loro nuovo gioco (dal nome Sundered) per fare qualche sconto extra.

Se vi piace la mitologia norrena ed amate, al tempo stesso, i platform fatevi un bel regalo. Non ve ne pentirete!

About Author

Videogiocatore sin dalla tenera età, ha cominciato il suo viaggio dalle console di vecchissima generazione per approdare al PC Gaming più estremo. Fedele sostenitore del retrogaming, ama gli RPG e gli RTS e cerca, allo stesso tempo, di diversificare la sua dieta con generi sempre diversi di videogiochi.

Parlane con Playcorner!