Oggi abbiamo l’onore di fare la conoscenza di una ragazza che ci ha presentato dei lavori che personalmente reputo veramente fantastici: Renhet Cosplay. Il suo nome è Agnese Marcelli, classe 96 ed è di Firenze.

Renhet Cosplay

Il tuo primo cosplay?

Ho indossato il mio primo Cosplay  a Lucca comics 2008 se non sbaglio ero abbastanza piccola, non avevo internet in casa e tantomeno un PC,  mi sono avvicinata a questa passione grazie a degli amici più grandi che frequentavano un corso di illustrazione e fumetto con me, all’epoca compravo i manga in edicola o in fumetteria e guardavo soltanto gli anime che trasmettevano in TV,  quindi titoli come Naruto,  Inuyasha, Ranma ecc..

Il tuo ultimo cosplay?

Il mio ultimo Cosplay completo è Sakura sempre da Naruto, la amo particolarmente.

Qual è il cosplay a cui sei più legato?

Il Cosplay a cui sono più legata è difficile da decidere, da una parte direi Nihal perché essendo stato il primo vero Cosplay è come il primo amore. Ma dall’altra forse sceglierei Morrigan da Dragon Age Origins perché amo il personaggio e fui particolarmente soddisfatta di come mi uscì. Ora come ora sono molto affezionata anche a Sakura perché come personaggio rispecchia molto il mio carattere.

Sei per il cosplay Self-made o commissionato?

Come regola generale sono per il Cosplay self-made. Ma ammetto che a volte il tempo scarseggia a causa del lavoro e dei vari impegni e quindi è normale ritrovarsi talvolta a dover commissionare pezzi di costumi. Oppure se le proprie skill non sono sufficienti a craftare cose particolarmente complesse è lecito rivolgersi a gli esperti. Ovviamente questi discorsi sono rivolti a chi lo fa soltanto per soddisfazione personale, se si parla di gare è tutta un’altra storia.

Hai mai partecipato o parteciperesti mai a gare cosplay?

Ho partecipato solo a due gare nella mia vita, una volta in Cosplay da Lara Croft da Tomb Raider AOD a Prato, non era un Cosplay da gara ma non avendo mai partecipato a nessuna avevo voglia di provare, la seconda volta vinsi con il Cosplay di Kida da Atlantis a Rosignano.

Cosa rappresenta il cosplay per te?

Questa è la domanda da 1 milione di dollari, se dovessi dare una risposta sincera direi che la vita in generale non è figa come me la immaginavo da piccola e io non mi trovo bella come sarei voluta essere, quindi il Cosplay per me è come entrare nel corpo dei miei personaggi preferiti e passare del tempo cercando di evadere dalla realtà finendo per non essere più Agnese per un po’, il fatto di ricevere foto e complimenti mi fa sentire contemporaneamente a disagio che appagata perché so che in quel momento non stanno fotografando me ma Kida o Morrigan o Sakura ecc.. e in più c’è anche la soddisfazione di aver fatto un bel lavoro e di avercela messa tutta per somigliare il più possibile al personaggio.

Nel mondo del cosplay hai qualcuno che segui in particolar modo?

Mi piace seguire i /le cosplayer famose soprattutto su instagram. Seguo più che altro cosplayer che secondo me si meritano la loro fama. Ad esempio la Nigri che a parer mio oltre che a sapersi vendere crea anche dei costumi notevoli. Sono una fan della meritocrazia quindi non amo seguire cosplayers che fanno soltanto istant o spogliano tutti i personaggi giusto per accaparrarsi fans. Una delle mie preferite è Jannet incosplay.

Il tuo prossimo progetto?

Beh di progetti ne ho tanti ma di soldi e tempo sempre troppi pochi, sto lavorando da tantissimo tempo su Kerrigan da Starcraft versione Regina delle lame, è veramente complicato e non so se lo finirò mai, progetti sicuri e in fase di completamento sono Widowmaker da Overwatch e Caska da Berserk. Se avessi soldi e tempo infiniti probabilmente la lista di Cosplay che mi piacerebbe creare sarebbe chilometrica.

Oltre al Cosplay quali sono le tue principali passioni?

Oltre al cosplay amo in particolar modo disegnare e il fai da te in generale, faccio parte di un gruppo di rievocazione storica, per diverso tempo ho fatto tecniche di spada medievale e combattimento in armatura come andava di moda dal 1350 al 1450 d.c. e poi mi piace lo sport e stare all’aria aperta, mi piace la campagna e dormite accampata.

Galleria

About Author

Spazia in tutti i campi dell'universo nerd: videogiochi, comics, manga, serie tv, board game, GDR senza tralasciare una vera e propria ossessione per il calcio (e il fantacalcio) e altri sport in maniera minore. Cosplayer a tempo perso, talvolta si ricorda anche di lavorare e molto più raramente di dormire.

Parlane con Playcorner!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: