Secondo articolo di reaction e questa volta ci spostiamo da Redmond a Rockville, sede della Bethesda.

Bethesda

Loro invece non ci sono andati per niente leggeri e, se per Microsoft si può dire che non ha sfruttato alcuna delle sue bombe, quelli di Bethesda invece, in una maniera o l’altra le hanno tirate fuori tutte.

Wolfenstein II: The New Colossus

Wolfestein II: The New Colossus ci rimetterà nei panni di BJ Blazkowicz, dedito come suo solito all’uccisione di nazisti, mutanti e robottoni (e a volte robot mutanti nazisti tutto combinato).

Sicuramente i giocatori di vecchia data come me avranno avuto un brivido lungo la schiena quando sono comparse le immagini sullo schermo.

Previsto per fine ottobre, posso affermare che, pur non essendo un fan degli FPS, questo titolo, se realizzato come si deve, potrebbe essere un grande successo.

Scimmiometro 4

Scimmiometro Level Gorilla Grodd

The Evil Within 2

Era nell’aria, se ne parlava e alla fine arriverà. Era stato detto e ripetuto che il successo commerciale del primo capitolo aveva garantito il sequel a questo survival-horror.

La produzione è stata assegnata alla Tango Gameworks (compagnia di proprietà della Bethesda), a cui capo vi è Shinji Mikami, il creatore di Resident Evil.

Onestamente, dal video che ho recuperato, ben poco si vede, a parte qualche accenno ai personaggi che saranno i protagonisti dell’avventura, ma ci aspetta molto da questo titolo.

In uscita anche questo per ottobre.

Scimmiometro 3

Scimmiometro Level Donkey Kong

Doom & Fallout VR

Lo ammetto, qualsiasi annuncio riguardante il VR non mi tange minimamente. Penso e spero che sia una tecnologia che debba sparire subito dall’industria videoludica (così come il 3D dai film).

D’altro canto, bisogna notare come Bethesda invece non pensi che sia una tecnologia del tutto fallimentare, avendo annunciato sia Doom che Fallout 4 per questo supporto.

Canto del cigno o ci credono veramente? Nel dubbio, non mi curo di loro e passo avanti.

Scimmiometro 1

Scimmiometro Level Evil Monkey

Dishonored 2: Death of the Outsider

Sebbene questo titolo uscirà come DLC di Dishonored 2, sarà uno Stand-alone.

Il trailer (molto corto a dire il vero), ci mostra come indosseremo i panni di Meagan Foster, uno dei quest giver del gioco base.

La data di uscita è prevista per metà settembre per una cifrà che dovrebbe essere sui 25-30 euro (a seconda della durata dell’avventura potrebbe essere un prezzo abbastanza onesto).

Scimmiometro 3

Scimmiometro Level Donkey Kong

Elder Scrolls Legends

Se Bethesda non ignora il mercato VR, figuriamoci quello Mobile.

Questo gioco di carte free-to-play già presente su PC e tablet IOS/Android sbarcherà sui dispositivi più piccoli di entrambi i sistemi.

La cosa più interessante è il tentativo di creare un circuito “professionistico” del gioco, sulla falsa riga di Heartstone, con classifiche a livello mondiale e svariati tornei.

I miei dubbi per quanto riguarda i giochi per cellulare rimangono sempre nel corretto bilanciamento tra il free-to-play e il pay-to-win, rendendo spesso questi giochi molto interessanti all’inizio per poi perdere appeal quando ci scontra contro chi shoppa in maniera compulsiva.

Scimmiometro 2

Scimmiometro Level Mr. Teeny

Elder Scroll V: Skyrim (Switch Edition)

Appena iniziato a vedere il titolo di Skyrim, mi è iniziato a scendere il latte alle ginocchia. Si sapeva da tempo che doveva arrivare anche questa edizione per Nintendo Switch, ma ormai Skyrim è la quarta volta che viene riproposto.

Certo, puoi usare i Joycon per tirare con l’arco o scassinare la serratura, ma nulla di nuovo che ne giustifichi l’acquisto.

Ma ad un certo punto, la magia: utilizzando gli Amiibo di Zelda su Switch si sbloccano la Master Sword, l’Hylian Shield e la Champion Tunic, permettendoci di giocare Skyrim come se fossimo Link.

A questo punto ci viene in aiuto un tweet trovato in rete che spiega la reazione di gran parte di noi.

Se fossimo gente razionale dovremmo capire che è tutta una fregatura…ma chi ha mai detto che lo siamo?

Scimmiometro 4

Scimmiometro Level Gorilla Grodd

P.s. senza Link

Elder Scroll Online

Per onor di cronaca ci sarebbe anche un annuncio di ben due DLC per l’MMO di casa Bethesda. Da giocatore di World of Warcraft accanito, ho visto questa parte della conference in maniera molto distratta.

Da segnalare che secondo i dati della casa produttrice, il gioco ha superato i 10 milioni di utenti registrati (rispetto ai 8,5 dell’anno passato) e in un periodo che dura da oltre 12 anni in cui WoW è riuscito a cannibalizzare tutti i suoi concorrenti, bisogna riconoscere che è un risultato di non poco conto.

Ma comunque continua a non importarmene niente di Elder Scroll Online.

Scimmiometro 1

Scimmiometro Level Evil Monkey

Creation Club

Non è un gioco, ma è un annuncio legato al mondo del modding di Fallout 4 e Skyrim (mondo che va alla grandissima da sempre).

A quanto pare Bethesda ha deciso di creare una piattaforma per questi due giochi dove distribuire nuove contenuti sia fatti da loro stessi che da utenti della comunity.

Gli utenti della comunity che contribuiranno allo sviluppo di questi nuovi contenuti verranno pagati, ma pare che per diventare “creator” ufficializzato, il processo non sarà affatto facile.

Sicuramente questo dimostra come Bethesda tiene molto alla sua “cricca” e come coinvolgerli nei loro progetti.

Il tutto dovrebbe partire già questa estate.

Considerazioni finali

Come un adagio molto in voga su internet ultimamente, posso affermare che Bethesda è andata, a mio parere sia ben chiaro, bene ma non benissimo.

Praticamente ha tirato fuori tutti i suoi cavalli da battagli, li ha rispolverati e li ha buttati in pasto al pubblico in una presentazione forse un po’ troppo rapida e sbrigativa, molto probabilmente consci che il loro brand ormai vende da solo, senza bisogno di troppi sforzi.

 

About Author

Spazia in tutti i campi dell'universo nerd: videogiochi, comics, manga, serie tv, board game, GDR senza tralasciare una vera e propria ossessione per il calcio (e il fantacalcio) e altri sport in maniera minore. Cosplayer a tempo perso, talvolta si ricorda anche di lavorare e molto più raramente di dormire.

Parlane con Playcorner!