La notizia del rinnovo per la 5° stagione di Agents of Shield è abbastanza recente e ieri mi sono goduto il season finale della quarta.

Sebbene è stato già annunciato che la nuova stagione non vedrà la luce prima di Gennaio 2018, iniziano le speculazioni su cosa aspetterà il team guidato da Coulson.

We return in a moment…

Ormai i fan di questa serie conoscono benissimo queste parole e non vedono l’ora di sentire la voce di Clark Gregg pronunciarle a fine puntata.

Spoiler

Lo scontro contro AIDA è finito grazie all’intervento di Ghost Rider, che è stato temporaneamente “travasato” nel corpo di Coulson, per far scattare un bel trappolone all’incazzatissima ex-androide e riportare il Darkhold in una dimensione dove i suoi poteri sono all’ordine del giorno e non permettano di cambiare la realtà a comando.

In tutto questo Yo-yo è riuscita a riportare indietro anche Mack, limitando le perdite della squadra solo al povero Mace.

Ma lo S.H.I.E.L.D., come visto nella puntata precedente, è di nuovo di fronte a grossa crisi a livello di credibilità pubblica e alla fine di tutto questo casino, la squadra viene catturata in una tavola calda mentre stavano cercando di gustarsi il dolce (che maleducati!!! non si interrompe mai nessuno quando si mangia il dolce).

AOS Season finale

La stasi temporale dura 2 minuti…che avrà voluto dire?

In un primo momento ho pensato all’esercito che mette le mani sopra Coulson, Quake e soci per arrestarli, ma l’utilizzo dell’oggettino qui sopra mi ha fatto cambiare del tutto idea.

[collapse]

Speculazioni sulla quinta stagione

Tutto quello che sto scrivendo è ovviamente parto della mia mente malata quindi mi piacerebbe magari confrontarmi con le vostre teorie e poi ci rivediamo a Gennaio 2018 per vedere chi aveva ragione!

In un primo momento avevo pensato ad un inserimento nella storia dell’A.I.M. (che abbia già avuto maniera di conoscere in Iron Man 3).

L’A.I.M. (Advanced Idea Mechanics) è una delle organizzazioni criminali che da sempre si è scontrata con il mondo dei supereroi Marvel (le altre più famose sono l’HYDRA che ci ha accompagnato a lungo e largo per queste quattro stagioni, la Mano che abbiamo incontrato nelle serie Marvel su Netflix, lo Spettro Nero, altra organizzazione del mondo di Daredevil, ed i Maggia, organizzazione criminale di stampo mafioso).

L’utilizzo dell’oggettino sotto spoiler mi ha fatto venire in mente questa organizzazione che ha il suo vanto proprio nell’utilizzo di apparecchiature tecnologiche avanzatissime, ma per due motivi ho scartato l’idea.

Il primo (e forse più importante): non si sono presentati con le loro tutine gialle da apicoltore e quindi non posso credere che i produttori della serie si possano essere fatti sfuggire un’occasione del genere per strizzare l’occhio ai fan dei fumetti.

Il secondo (e più evidente) lo troviamo sempre nelle scene post credit

Spoiler
AOS Season Finale

Chi non vorrebbe fare il turista in una stazione spaziale nella fascia di asteroidi?

[collapse]

Il risveglio calmo e tranquillo, quasi riposato, la vista sullo spazio, il fatto che dice di smettere di fare il turista e rimettersi al lavoro fanno intendere che Coulson (e forse soci) sono in una stazione spaziale e non sono tenuti prigionieri contro la loro volontà.

A quel punto mi si è accesa una lampadina.

E se l’acronimo A.O.S. rimanesse lo stesso ma quella S al posto di significare S.H.I.E.L.D. diventasse S.W.O.R.D.?

Non sapete di che parlo? Vabbè, d’altronde neanche io fino a poco tempo fa conoscevo bene questa organizzazione, ma devo ringraziare (o maledire, se parliamo dal lato prettamente econimico) la Panini Comics che sta pubblicando cartonati su cartonati e uno di questi riguardava proprio lo S.W.O.R.D.

Il “Sentient World Observation and Response Department” si occupa della gestione delle minacce extraterrestri alla Terra (dove la maggior parte della gente vive ignara di questa forza che li protegge) a cui il capo troviamo l’affascinante Abigail Brand.

Un primo indizio che mi spinge a pensare che possa essere possibile questa strada è che il creatore di Agents of Shield è Joss Whedon (il cui fratello Jed è rimasto come produttore della serie) e lo S.W.O.R.D. è una sua creatura (è lui che ne ha curato i testi a livello fumettistico, come per lo stesso agente Brand), quindi mi viene naturale pensare che voglia utilizzare qualcosa che conosce bene per far evolvere la serie (anche se non potrà contare su molti degli agenti classici della formazione, in quanto fanno parte degli X-Men, ancora proprietà della Fox).

Ma sapete uno dei membri di questa organizzazione chi è?

Carol Denvers aka Captain Marvel (il cui film è previsto nel 2019, con Brie Larson ad interpretarla) e magari potrebbero usare la serie TV per introdurla in qualche maniera (anche come presenza off-screen).

E l’ultima speranza che il tutto possa essere da collante (che è il ruolo che i fratelli Whedon hanno sempre voluto dare ad A.O.S. dalla sua creazione) tra gli eroi che si trovano sulla Terra (Avengers & Co.) e quelle simpatiche canaglie dei Guardiani della Galassia (che prima o poi dovranno tornare sul pianeta natio di Peter Quill per sistemare le questioni in sospeso con Thanos).

Secondo voi mi sono fatto troppi trip mentali? Probabile (almeno in redazione mi hanno dato tutti del matto), ma che ci costa fantasticare un po’…

 

About Author

Spazia in tutti i campi dell'universo nerd: videogiochi, comics, manga, serie tv, board game, GDR senza tralasciare una vera e propria ossessione per il calcio (e il fantacalcio) e altri sport in maniera minore. Cosplayer a tempo perso, talvolta si ricorda anche di lavorare e molto più raramente di dormire.

Parlane con Playcorner!