Moon Girl Cover

Moon Girl and Devil Dinosaur #1 – Chi è la Persona più Intelligente del Mondo?

La casa delle idee sta cambiando le carte in tavola, inutile negarlo. Le menti più intelligenti del mondo Marvel sono scomparse lentamente durante le varie pubblicazioni delle diverse testate, lasciando un vuoto apparente che sta venendo colmato (sempre piano piano) da personalità più giovani mai viste prima d’ora. Ma che fine hanno fatto i big del settore e, soprattutto, cosa c’entrano con Moon Girl?

Hank Pym, dopo le sue missioni nel team dei vendicatori, si vede costretto a fondersi con la sua creatura Ultron per salvare Terra-616, andando incontro ad un destino peggiore di quello della morte. Ricomparso sulle pagine degli Straordinari Vendicatori, Pym/Ultron inscena un combattimento con la Squadra Unione, solo per essere sconfitto e lanciato nel sole. Anche se è sopravvissuto, quest’ultimo è nuovamente sparito dalle pagine della testata promettendo un mero ritorno in futuro.

Reed Richard ha invece ridato vita agli universi dopo il maxi evento Secret Wars, ed anch’egli è scomparso dai radar restando con la sua famiglia nei resti di Battleworld. Non si sa se tornerà mai in auge, ed al momento l’unico Reed Richards che vediamo è il Creatore, ovvero la versione malvagia proveniente da Terra-1610.

Mancano anche all’appello Dr. Destino, che non si capisce bene che fine abbia fatto dopo aver ripristinato i propri connotati, Bruce Banner che mortacci loro hanno ucciso e Tony Stark, di cui però immagino già una spiacevole scomparsa (vista l’ultima pagina di Civil War II#7). T’Challa sembra essere l’unico rimasto della vecchia guardia, insieme ad un invecchiato Bestia che ormai milita insieme agli inumani senza brillare come quando sostava nelle fila degli X-Men.

Tutti questi cervelloni, dopo la loro scomparsa, hanno lasciato un vuoto nel paese di Terra-616 (come si suol dire, la fuga dei cervelli all’estero!) ma la casa delle idee non è rimasta con le mani in mano, inserendo per riempire il vuoto personalità interessanti e particolari. Amadeus Cho è diventato il Fichissimo Hulk, ma questa settimana faremo anche la conoscenza di Lunella Lafayette, meglio conosciuta come Moon Girl.

Ebbene, nella costina bianca che troverete in fumetteria da questa settimana, le avventure della giovane inumana vi terranno compagnia tra innumerevoli risate, tra l’altro disegnate a regola d’arte da Natacha Bustos seguendo la narrazione ideata da Brandon Montclare ed Amy Reeder.

Lunella vede il mondo sotto una lente d’ingrandimento completamente diversa da tutti gli altri, d’altronde il suo super potere da inumana è proprio l’intelligenza fuori dal comune, la quale riesce a farla entrare nella top 10 degli intelligentoni in casa All New! All Different!.

A rendere oltremodo movimentate queste tavole appare anche il buon Devil Dinosaur, creato da Jack Kirby, il tirannosauro che proviene dal mondo primitivo di Terra-78411, nel quale viene accompagnato dall’uomo delle caverne Moon Boy. Le avventure narrate in questo albo alternano varie comparse provenienti dal mondo preistorico suddetto, insieme ad alcuni interventi di Hulk, pronto a scontrarsi con il lucertoloide rosso credendolo un pericolo per la popolazione.

Moon Girl Moon Boy

Sei numeri racchiusi in un unico albo rappresentano un ottimo espediente per avvicinarsi al nuovo personaggio Marvel, che sicuramente avrà un ruolo di rilievo insieme a Riri Williams, colei che andrà a sostituire –presto mi sa– il buon vecchio Tony Stark come Iron Man.

Kamala Khan ha probabilmente iniziato il circolo dei cambiamenti di tendenza nel mondo Marvel, ma sono veramente curioso di vedere come personalità così fresche, e ben caratterizzate, saranno in grado di sostituire i big che ci hanno accompagnato nel corso degli anni. La casa delle idee ci ha abituato che nessuno “muore per davvero”, quindi non disperiamo ed aspettiamo di vedere cosa ci sarà in serbo per noi nel prossimo futuro.

Moon Girl Devil Dinosaurs

Scimmie provenienti da un pianeta rimasto all’epoca dei dinosauri, esplosioni verdi e nebbie terrigene chiudono la collezione di spillati inserita in questo brossurato, lasciandoci con un forte interrogativo: cosa uscirà dal bozzolo inumano appena formato? Via alle congetture!


Post Credits Scene

Prima di pubblicare l’articolo, avendo anche io (Giuseppe De Luca) avuto il piacere di aver letto l’album appena uscito nello stupendo formato cartonato, ho voluto aggiungere altre due righe su Moon Girl.

Moon Girl risulta una piacevole lettura in quanto continua quell’opera di svecchiamento a cui da anni stiamo assistendo nel mondo Marvel.

I vecchi lettori ovviamente storceranno il naso a tal riguardo, ma bisogna pur sempre capire che il bisogno di rinnovarsi c’è sempre ed è necessario anche per attirarne di nuovi (tanto per gli afecionados non vi preoccupate che ci sarà sicuramente un ritorno in grande stile di tutti gli “originali”)

Da qui il progetto che scherzosamente con il gruppo di Playcorner ho da sempre ribattezzato “Teen Avengers” (prendendo in”prestito” la nomenclatura dai Teen Titans della DC) che sta confluendo nel team con Hulk/Cho, Kamala Khan, il giovane Ciclope prelevato dal passato da Bestia, Viv Vision, Nova e Miles Morales nei panni di Spiderman (gruppo che esordirà ad ottobre con il nome Champions)

Il problema però non risiede se questo processo sia necessario o meno, ma solo nella qualità delle storie, perché sono l’unica cosa che contano.

Alcune sono riuscite maluccio (penso a quella del Fichissimo Hulk), altre sicuramente meglio (Ms. Marvel aka Kamala Khan e il ciclo della famiglia Visione da cui emerge la figura di Viv).

Moon Girl, ovviamente parere personale, ricade in questa seconda categoria. Il personaggio è accattivante, provoca da subito una buona empatia con il lettore (quanti nerd come lei si sono sentiti fuori luogo durante il periodo scolastico?) e il misto di cervello e muscoli (nei panni di un anacronistico Devil Dinosaur che si ritrova anche ad affrontare il Fichissimo Hulk) risulta una formula vincente.

Inoltre la volontà di focalizzare la storia su un personaggio così giovane non può che risultare di impatto proprio per quel target che la Marvel si propone di conquistare (e fidelizzare nel lungo tempo).

D’altronde, chi tra noi non è cresciuto sperando di essere morso da un ragno radioattivo e poter sistemare il bullo della scuola una volta per tutte?

Magari questa volta le nuove leve spereranno solo di essere intelligenti come Moon Girl per risolvere i loro problemi.

La Marvel, nella sua edizione cartonata, ha sapientemente fatto terminare questo numero con un cliffhanger non da poco, che porta alla naturale domanda: che cosa succederà nel prossimo?

E quando un fumetto ti fa sorgere questa domanda nella testa significa che ha compiuto il tuo dovere: intrattenuto con piacere nella lettura facendotene desiderare ancora.

 

Autore dell'articolo: Simone Rampazzi

Videogiocatore sin dalla tenera età, ha cominciato il suo viaggio dalle console di vecchissima generazione per approdare al PC Gaming più estremo. Fedele sostenitore del retrogaming, ama gli RPG e gli RTS e cerca, allo stesso tempo, di diversificare la sua dieta con generi sempre diversi di videogiochi.

Parlane con Playcorner!