Va bene va bene. Già avete letto gli articoli dedicati a Civil War II e già sapete che la razza Inumana è coinvolta come fazione principale nella lotta, ma non sapete che all’interno della testata principale a loro dedicata stanno cominciando a delinearsi venti di guerra importanti, degni degli eventi vissuti nelle precedenti Civil War (ne parlo al plurale, Battleworld vi dice nulla?).

Questo nono numero apre le danze proponendo due storie cronologicamente separate tra loro: la prima interamente dedicata a Lettore, un inumano dagli straordinari poteri che analizzeremo tra poco e la seconda, più attinente al maxi evento in corso, che vede nel dettaglio la reazione della regina Medusa al rapimento di Ulysses.

Lettore, Occhio a quel che Leggi!

La prima storia disegnata da Kev Walker, sotto la narrazione di Charles Soule, affronta tutta una serie di pippe mentali lasciati in sospeso numeri prima, quando uno dei più antichi inumani noto come Il Capo (The Capoccia) si è impossessato del corpo di Forey, il cane di Lettore, sfuggendo alla cattura in cerca di un nuovo ospite possibilmente antropomorfo.

Sappiamo benissimo che l’involucro più adatto allo scopo è quello di Iso, che il villain ha già tentato di possedere in passato senza successo. Ora però, grazie alle sembianze del “miglior amico dell’uomo“, gli sarà possibile portare a termine il suo scopo, a meno che non ci sia qualcuno a fermarlo in tempo.

La storia viene esposta in modo lineare, fondamentalmente serve ai lettori per capire meglio le capacità di Lettore (perdonate la ripetizione, ma che fantasia!). Detto in soldoni, l’hanno ciecato da piccolo perchè ogni cosa che leggeva poi si avverava (coff coff Inkheart coff coff) ma questo non è riuscito a fermare i suoi poteri. Tanto che se gli ammolli un libro in braille quello ti fa gli stessi danni.

Non sappiamo di cosa può essere capace, ma da queste tavole si intravede un potenziale incredibile e, allo stesso tempo, molto pericoloso. Vi basti pensare che, una volta ricaricato e riposato, il nostro caro amico può uccidere un gruppo di persone ad occhi chiusi. La fine che poi fa fare al Capo, invece, ve la lasciamo leggere senza darvi troppi spoiler.

Inumani 09 01

One More Time!

Interessante anche lo sguardo che viene dato alle origini del personaggio, dal quale spunta il nome della tribù Orollan, decimata da Thane al tempo dell’evento Infinity con il titano folle Thanos.

I disegni non li ho trovati particolarmente ispirati, ma devo ammettere che la narrazione dei fatti funziona alla grande, dandoci comunque l’impressione che Lettore avrà un ruolo estremamente importante nel corso di questa Civil War II.

Medusa, Inumani e qualche sGRADITO ritorno

La guerra contro Stark è partita anche nel #2 di Civil War II, ma gli eventi narrati in questo numero degli Inumani si concentrano sul darci una spiegazione più approfondita sul modus operandi utilizzato da Medusa. Sembra infatti che la regina degli inumani non vuole creare un caso diplomatico, e potenzialmente pericolo vista la precaria convivenza con gli umani ed i supereroi, pertanto decide di avere un approccio più chirurgico, attaccando tutte le proprietà personali di Tony Stark. E nient’altro.

Alla figura di Medusa si alterna quella di Karnak, che ce l’ha a morte con Starkino nostro, ed emergono inoltre altre figure vecchie e nuove. Come non parlare di Mosaic, ad esempio, praticamente un inumano capace di possedere il corpo di chiunque acquisendone i ricordi.

Non dimentichiamoci che in questo panorama emergono contraddizioni forti, che in qualche modo vengono gestite sempre da Soule (alla storia) con più minuzia, dandoci in pasto una sorta di ulteriore conflitto interno, causato da una differenza di vedute importante. Medusa vuole la pace, anche a discapito di una perdita d’immagine, Karnak e Triton credono invece che gli inumani debbano colpire forte come Ivan Drago, facendo capire a chiunque che non si scherza con il loro popolo.

Inumani 09 02

“Sei disponibile pe na braciolata sotto casa di Stark? – Preparo la carbonella..” Maximilian risponde a Triton

La discesa in campo di Maximilian, detto El Loco, lascerà sicuramente tutti a bocca aperta. Soprattutto Stark, visto che casa sua potrebbe subire delle ristrutturazioni non proprio a norma!

I presupposti per una guerra civile ci sono tutti, non credete? Che si stia delineando l’inizio di una guerra dentro la guerra? Lo scopriremo soltanto nel prossimo numero.

About Author

Videogiocatore sin dalla tenera età, ha cominciato il suo viaggio dalle console di vecchissima generazione per approdare al PC Gaming più estremo. Fedele sostenitore del retrogaming, ama gli RPG e gli RTS e cerca, allo stesso tempo, di diversificare la sua dieta con generi sempre diversi di videogiochi.

Parlane con Playcorner!