Civil War II Cover 2

Civil War II Round #2 – Rapimenti Inumani

Vi avevo lasciato con la presentazione dei primi due numeri del maxi evento Civil War II (potete leggerlo qui), ammettendo che la partenza era stata oltremodo positiva.

Tanti eroi sono scesi in campo per combattere un essere celestiale venuto da chissà dove, ma come al solito qualcuno si interroga sugli enormi poteri precognitivi di Ulysses, credendoli da un lato pericolosi per la loro interpretazione.

Possiamo dire che questo secondo numero crea ulteriore scompiglio, per una serie di situazioni atipiche che faranno –sicuramente– strappare i capelli a qualche Hulk fan. Parliamo di gioia o di dolore?

Un po’ di Storia non Guasta

Dopo aver espresso il suo malcontento circa i poteri del nuovo inumano, Tony Stark non se ne sta certo con le mani in mano e decide, furbescamente, di invadere Nuova Attilan per rapire Ulysses. Oltre a causare un incidente diplomatico piuttosto importante, il pretesto serve per far scendere in campo le diverse squadre di supereroi, pronti a sparare sentenze su chi, o cosa, bisognerebbe fare con quel povero disgraziato di inumano.

Le cose si evolvono, Stark spiega che vuole soltanto “studiare” i poteri per interpretarli meglio, e poi Ulysses decide di condividere con tutti questa visione:

Civil War II Hulk

Insomma, di cosa stiamo parlando? Ulysses che te sei fumato?

Fatto sta che tutti si preoccupano non poco, al punto che verranno prese delle precauzioni. Non so se vi siete persi qualche battuta, ma adesso il Dr. Bruce Banner è stato privato dei poteri gamma da Amadeus Cho (Il Fichissimo Hulk), dunque il tutto mi lascia profondamente perplesso, soprattutto in relazione ad un maxi evento che sta partendo con tutti i presupposti per risultare ampiamente disastroso.

Se vi ricordate, la prima Civil War è costata la vita a Golia (tra l’altro vediamo un richiamo in questo numero verso le ultime pagine, con le miniserie Civil War II: Choosing Sides), ed ho paura che anche questa volta qualcosa bolle in pentola nella casa delle idee.

Io ve lo dico, cari disegnatori e scrittori della Marvel. Se me fate uno scherzetto come questo lancio online una petizione per chiedere un numero dove Hulk, preso dall’ira funesta del Pelide Hulk, me ammazza tutti seduta stante interrompendo almeno la metà delle testate Marvel. Ve lo dico eh!?

I disegni di David Marquez, secondo me uno dei top, accompagna nel modo perfetto i testi scritti da Bendis, in un caleidoscopio di situazioni sempre sul filo del rasoio, che sembrano essere ancor più evidenziate dall’espressività dei personaggi disegnati. Le due mini storie finali, invece, sono disegnate da Paul Davidson, mentre i testi sono opera di Brandon Easton.

Quando metterò le mani sul terzo numero ne vedremo delle belle.

Autore dell'articolo: Simone Rampazzi

Videogiocatore sin dalla tenera età, ha cominciato il suo viaggio dalle console di vecchissima generazione per approdare al PC Gaming più estremo. Fedele sostenitore del retrogaming, ama gli RPG e gli RTS e cerca, allo stesso tempo, di diversificare la sua dieta con generi sempre diversi di videogiochi.

Parlane con Playcorner!