Anche se per il momento ad usufruirne sono soltanto gli americani, probabilmente a breve arriverà un nuovo aggiornamento che permetterà di convertire il Gettone WoW in saldo Battle.Net. Che cosa vuol dire? Ma di che cosa stiamo parlando?

Facile. Di un circolo virtuoso, messo in moto cautamente da Blizzard, per fare in modo che i giocatori di qualsivoglia titolo del casato vengano invogliati, tranquillamente, a provare anche gli altri giochi sviluppati da quest’ultima. Ne avevamo carpito le intenzioni già da molto tempo, visti i continui parallelismi utili a sbloccare oggetti di cosmetica e quant’altro, ma ad oggi il trend potrebbe seriamente cambiare.

Partiamo dalle basi, per chiunque non abbia familiarità con il brand: che cos’è il Gettone WoW?

Una funzionalità che permette al giocatore di trasformare i gold “farmati”, durante le vostre sessioni di gioco, in un abbonamento di trenta giorni.

Dal prossimo aggiornamento, dunque, la nuova conversione donerà al giocatore la possibilità di acquistare qualsiasi prodotto presente nel negozio, dalle Digital Edition dei giochi ai servizi più blasonati per WoW, Hearthstone ed Heroes of the Storm.

Provare per credere, come si suol dire, ma stiamo assistendo sicuramente ad un metodo prolifico sfruttato tantissimo, che adesso potrebbe allargarsi a dismisura viste le nuove possibilità aggiunte per i titoli satelliti.

Lo balli anche tu il Ban Ban?

Un proverbio recita: “tanto va la gatta al lardo che ci lascia lo zampino”. Ed in effetti un dubbio sorge spontaneo, soprattutto quando si tirano in campo tutta una serie di sfaccettature legate all’utilizzo di BOT, programmi di terze parti e qualsivoglia sistema di hacking per ottenere valuta in game.

Quante probabilità ci sono, dunque, che questo nuovo gettone possa diventare contro producente per Blizzard? Secondo me, pochissime. Questo perché sicuramente si stanno già preparando diverse ondate di ban all’orizzonte, pronte a falciare qualsivoglia giocatore intento ad utilizzare i cheat.

Secondo voi questa mossa risulterà vincente per Blizzard?

About Author

Videogiocatore sin dalla tenera età, ha cominciato il suo viaggio dalle console di vecchissima generazione per approdare al PC Gaming più estremo. Fedele sostenitore del retrogaming, ama gli RPG e gli RTS e cerca, allo stesso tempo, di diversificare la sua dieta con generi sempre diversi di videogiochi.

Parlane con Playcorner!