Come dichiarato durante la cornice della BlizzCon passata, la software house che ha dato i natali al mitico Diablo (parliamo del 1996, quanto sono vecchio..) ha finalmente pubblicato la patch di anniversario tanto attesa, intitolata per l’occasione “L’Oscuramento di Tristram”.

Questo aggiornamento speciale è uscito durante il giorno della Befana pertanto, tra una caramella, un cioccolatino e mille chili di torrone, ho deciso di farmi un’intera run dedicata creandomi un personaggio da zero per l’occasione (il motivo ve lo spiego più avanti, datemi tempo!).

Ma cosa aggiunge, nel dettaglio, questo particolare episodio? Scopriamolo insieme.

Il fascino del “fresh meat” più vintage

Dopo aver scaricato la patch di aggiornamento, vi accorgerete che oltre all’evento dedicato al primo Diablo è stata aggiunta anche la nona stagione, la quale una volta completata vi sbloccherà diversi set completi (a seconda della classe scelta), insieme ad un avatar ed un pet dedicato.

Stagione Nove Diablo 3

Anche l’Oscuramento di Tristram sblocca alcuni oggetti extra, che consistono essenzialmente in:

  1. L’Insegna di Ogden è un nuovo stemma da usare per i vostri stendardi e può essere sbloccata sconfiggendo i quattro boss principali dell’evento, ovvero il Macellaio, Re Leoric, l’Arcivescovo Lazarus e Diablo (non potete mancarli, basta esplorare bene il dungeon di 16 livelli).
  2. La Gemma dell’Anima di Diablo è un drop sicuro del signore oscuro, ed è l’unica gemma speciale che può essere incastonata in un elmo, utile persino a farci ottenere una transmogriferazione unica, capace di farci assomigliare ad Aidan, l’eroe che secondo la storia canonica si incastonò la gemma di Diablo sulla fronte alla fine del primo capitolo. Il potere della gemma consiste nel far partire dall’eroe un’aura infuocata a 360° (uguale all’abilità di Diablo), ma nel farlo provoca uno stun
  3. La Mannaia del Macellaio è un altro drop dedicato ad uno dei boss canonici del gioco, e permette di ottenere una transmogriferazione dedicata che può essere applicata alle asce ad una mano. Molto simpatica da vedere!
  4. La Gamba di Wirt è un altro oggetto leggendario ottenibile nell’espansione, ma bisogna effettuare dei passaggi precisi al fine di sbloccare il suo progetto di creazione. Dopo aver raggiunto il livello 9 del labirinto, esplorando la mappa potrete trovare dei funghi, da portare in seguito alla capanna di Adria. Una volta interagito con il suo calderone, riceverete un nuovo oggetto, da portare al corpo di Farnham, per poi andare a quello di Ogen, poi di Pepin, ed infine di Griswold. Per fabbricare la gamba, però, avrete bisogno di 1milione di monete d’oro..
  5. E’ possibile sbloccare anche due pet, il primo è un mini Macellaio (per sbloccarlo dovrete finire l’evento di anniversario con un pg creato ad hoc per l’occasione), il secondo è invece una mucca (il Cow Level vi ricorda qualcosa?) ma per sbloccarlo dovrete prima di tutto fabbricato la Gamba di Wirt, per poi andare al capanno di Adria e cliccare in un ordine preciso i cadaveri delle mucche lì presenti. L’ordine è Centro, Sinistra e Destra.
  6. Ultimi, ma non per importanza, i ritratti Angelico e Demoniaco, che possono essere sbloccati compiendo due particolari achievement. Il primo consiste nel trovare le sette pagine perdute dei Cultisti, il secondo uccidendo (su più run) i boss speciali presenti nei 16 livelli dell’evento.

 

Devo dire che a livello grafico la patch mi è piaciuta molto, soprattutto perché ha aggiunto quegli effetti filigrana decisamente evocativi, uniti alla bellezza dell’avatar che viene asservito alle classiche direzioni di un tempo, muovendosi essenzialmente seguendo i quattro punti cardinali.

Questo slideshow richiede JavaScript.

La Blizzard ha fatto un lavoro con i fiocchi, concentrandosi sul proporre un evento auto-conclusivo utile soltanto a rivivere le sensazioni di un tempo. Se mettessero anche un evento dedicato a Diablo II sarebbe veramente il massimo, non credete? Anche se risulta una breve parentesi (ci vuole un oretta per completare il dungeon esplorando ogni angolo), questo aggiornamento mi ha regalato piacevoli sensazioni, al punto di invogliarmi a reinstallare il capolavoro del ’96.

Il corposo patch note saprà darvi tutte le indicazioni del caso, pertanto non ci resta che continuare a giocare al fine di completare tutti gli achievement del caso, immergendoci in seguito nel completamento dela nona stagione. Ma il Negromante quando arriva? Dai che non sto più nella pelle!

About Author

Videogiocatore sin dalla tenera età, ha cominciato il suo viaggio dalle console di vecchissima generazione per approdare al PC Gaming più estremo. Fedele sostenitore del retrogaming, ama gli RPG e gli RTS e cerca, allo stesso tempo, di diversificare la sua dieta con generi sempre diversi di videogiochi.

1 commento

  1. Daniele Orpianesi on

    La Blizzard non delude mai !
    E dopo 20 anni di Diablo, anche un bel lungometraggio animato in Stile final fantasy il film, ci starebbe tutto 😉

Parlane con Playcorner!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: