Pillole di Playstation Experience 2016

Nella giornata di sabato si è tenuta la Playstation Experience, incontro annuale in cui Sony fa il punto della situazione sullo stato della sua console (ci sarebbe anche Vita, ma vabbè!), e ci mostra cosa vedremo nel prossimo futuro. Dopo la deludente – per me, almeno – edizione del 2015, quest’anno la major giapponese ha deciso di fare le cose in grande, proponendoci una conference frizzante e ricca di giochi interessanti.

IL PIACERE DI ESSERE NERD

Di report, news, video e chi più ne ha più ne metta, riguardo a questo evento ne avrete sicuramente già letti tantissimi e sicuramente molto dettagliati; noi però siamo nerd duri e puri e in questo pezzo voglio raccontarvi le sensazioni riguardati gli annunci che, secondo il mio punto di vista, sono stati i più interessanti ed emozionanti.

Bando alle ciance e via con le “pilloline”.

Pillola #1: Uncharted non è mai abbastanza

Ciao amici nerd, sono Sony e apro la mia conferenza con un nuovo Uncharted“.

Va bene mamma Sony, ti lancio soldi sullo schermo.

Questo è quello che, più o meno, è successo ieri durante la visione del trailer di Uncharted: The Lost Legacy, espansione stand alone single player di Uncharted 4: Fine di un Ladro.

Che dire, ho amato il quarto episodio di Nathan Drake e non vedo l’ora di mettere le mani su questa espansione. Piccolo dettaglio: controlleremo quella gran donna di Chloe Frazer (vi ricordate dove l’abbiamo già vista?).

Pillola #2: Altro che la droga!

WipEout è tornato! gioia, gaudio e tripudio in tutto il regno!

Uno dei giochi più psichedelici e che più ho consumato ai tempi della prima Playstation, torna anche su PS4. Certo, mi avrebbe fatto molto più piacere vedere un nuovo capitolo, ma sono un uomo semplice, e mi accontento (per il momento eh!) di questa collection remastered chiamata WipEout: Omega Collection.

Cosa troveremo all’interno? WipEout HD, WipEout Fury e WipEout 2048.

Siete pronti per un sacco di trip digitali? Io non vedo davvero l’ora.

Pillola #3: Botte da orbi!!!

In realtà qualche “spoilerino” c’era già stato nei giorni scorsi, ma sul palco della PSX è stato finalmente confermato Marvel vs. Capcom, senza numero quattro (reboot?remake?si sono dimenticati?) .

I primi capitoli li ho letteralmente consumati su Dreamcast in sessioni frenetiche e totalmente incontrollate di button smashing, e spero che un po di quello spirito lo si possa ritrovare anche in questo capitolo, con buona pace dei pro player. Da amante di molti personaggi Capcom e soprattutto da avido lettore Marvel, per me è un sogno che torna ad avverarsi.

Arriverà nel 2017, ma se non avete voglia di aspettare sul store PS4 è stato reso disponibile in formato digitale Ultimate Marvel vs. Capcom 3. Ora, so come ammazzare il tempo.

Pillola #4: Il vero RE è tornato!

Sono un Nintendaro convinto, e lo sapete. Amo i personaggi Nintendo più di ogni altra cosa, e lo sapete. Quando però si parla dello svitatissimo Crash Bandicoot, mi si scalda il cuore.

Come dice il buon Guido Meda, all’annuncio ufficiale della Crash Bandicoot: N.Sane Trilogy, mi sono messo in piedi sul divano. I primi tre, gloriosi, capitoli completamente rimasterizzati da Activision e riproposti in una collezione.

Se avete almeno 30 anni e siete dei nostalgici come me è praticamente un must buy. Preparatevi a raccogliere un sacco di mele il prossimo anno!

Pillola #5: Guarda quanto sono figo a video giocare! 

Housemarque è una di quelle software house che fa giochi per gente integerrima, giocatori duri e puri, che non voglio nessun tipo di aiuto ma solamente ore ed ore di allenamento che in confronto il maestro Miyagi è nulla.

Sono quindi molto felice, dopo aver tentato in tutto i modi di “bullarmi” con Resogun (ottenendo invece risultati pessimi) di tornare ad un twin stick shooter frenetico e super impegnativo.

Se siete trentenni e volete dimostrare che non state invecchiando e che i giochi difficili sono ancora nelle vostre corde, allora Next Machina fa al caso vostro, e mio.

Pillola #6: Isteria ed esaltazione.

Ma cosa posso dire a quei simpatici burloni di Naughty Dog? Eh, niente. The Last of us Parte II è stato finalmente annunciato, e il trailer mi ha fatto salire un hype che non sono nemmeno in grado di descrivervi, ma posso dire che ci sono state persone a me vicine, che hanno vissuto con i loro occhi scene di pura isteria. Non aggiungo altro.

 

Oltre a questi annunci, per me, molto importanti voglio aggiunge altri due momenti chiave della conferenza, che non potevano essere catalogati all’interno di semplici pillole, ma vanno messi sotto i riflettori.

Momento WTF?

Knack 2? sul serio? stiamo scherzando?

Vi dirò: non mi era neanche dispiaciuto così tanto il primo, ma detto in tutta onestà, nessuno sentiva la necessità di un secondo Knack. Detto questo, la curiosità di vedere cosa succederà e come sarà sviluppato, mi spingerà sicuramente a seguire questo progetto.

Momento Feels!

WINDJAMMERS ragazzi!!!!!

Ma vi rendete conto? WINDJAMMERS!!

Non so quanto soldi ho speso in sala giochi per il gioco dei “flying disc” (Mamma ti chiedo ancora scusa!), e una volta cresciuto ha anche avuto il piacere di possederlo per il mio Neo Geo.  Insieme a Street Hoop  e Neo Turf Master è uno degli sportivi Neo Geo che porto più nel cuore, e l’arrivo del gioco su PS4 ( e Vita!) mi ha istintivamente fatto gettare dei soldi contro lo schermo.

 

Autore dell'articolo: Roberto Vicario

Giocatore onnivoro. Amante dei boardgame anche se non vince mai. Un amore smisurato per il cinema. Insomma, ho tutte le malattie di questo mondo. Con tanta dedizione, ed un po di culo, sono riuscito a farlo diventare il mio lavoro. Qui però posso sproloquiare alla grande.

Parlane con Playcorner!