Game Awards

Games Awards 2016 – Le Premiazioni

La serata di ieri si è finalmente conclusa nella splendida cornice di Los Angeles, ed i premi sono stati assegnati ad i giochi più meritevoli votati dalla giuria. Scopriamo insieme chi ha vinto cosa:

Categoria : Miglior Gioco dell’Anno

A spuntarla quest’anno tra giochi di tutto rispetto è stato Overwatch, la nuova IP multiplayer di casa Blizzard. Supportato senza sosta dai numerosissimi fans che lo giocano, il titolo si è dimostrato fresco e ricco di novità, sia in termini di storia che di gameplay.

Gli altri nominati erano: DOOM, Inside, Uncharted 4 e TitanFall 2.

Categoria: Miglior Studio / Game Director

Considerata la vittoria di Overwatch come Gioco dell’Anno, il premio per il Game Director è andato a Blizzard Entertainment. Oltre ad aver fatto uscire sul mercato il loro titolo multigiocatore, la casa di sviluppo si è distinta per aver continuato a supportare i loro titoli senza sosta, aggiungendo storie, personaggi e molto altro ancora. Ricordiamo inoltre il compleanno di quest’ultima!

Gli altri nominati erano: DICE, ID Software, Naughty Dog e Respawn

Categoria: Miglior Narrazione

Qualche sorpresa tra i nominati si è fatta notare, ma alla fine il podio è stato conquistato da Uncharted 4: A Thief’s End. Il titolo ha conquistato moltissimi feedback positivi da parte del popolo videoludico, e non ci sorprende che abbia vinto un premio speciale come questo.

Gli altri nominati erano: Firewatch, Inside, Mafia III e Oxenfree

Categoria: Miglior Direzione Artistica

Anche in questo caso ho apprezzato molto i giochi in nomination, ma vedere salire sul podio un titolo come Inside mi ha sorpreso ancora di più. La natura così filosofica di un titolo speciale, come quest’ultimo, rende meritatissimo il premio tanto ambito.

Gli altri nominati erano: Abzu, Firewatch, Overwatch e Uncharted 4

Categoria: Miglior Musica / Design del Suono

Non conoscendo tutti i giochi presentati in nomination non posso esprimermi nel dettaglio, ma veder trionfare un gioco come DOOM, ad una premiazione come questa, mi soddisfa parecchio. La colonna sonora spacca di brutto, senza se e senza ma!

Gli altri nominati erano: Battlefield One, Inside, Rez Infinite e Thumper

Categoria: Miglior Performance

Una categoria come questa è sempre molto particolare, soprattutto perché viene premiata la voce (o l’attore) alle spalle di un personaggio più o meno iconico di qualsivoglia gioco. Quest’anno le nomination per Uncharted erano ben tre, pertanto non mi ha sorpreso vedere Nolan North (Nathan Drake) vincere il premio.

Gli altri nominati erano: Alex Hernandez (Lincoln Clay in Mafia III), Cissy Jones (Delilah in Firewatch), Emily Rose (Elena in Uncharted 4), Rich Sommer (Henry in Firewatch) e Troy Baker (Sam Drake in Uncharted 4)

Categoria: Gioco di Maggiore Impatto

Anche in questo caso non riesco ad esprimermi in pieno sui titoli entrati in nomination per questo premio, ma resta nelle mie facoltà consigliarvi That Dragon, Cancer. Non è solo una questione di storia, di pathos o di emozioni. È proprio il coraggio di portare nel mondo videoludico un’esperienza simile che lo rende vincitore a priori.

Gli altri nominati erano: 1979 Revolution, Block’Hood, Orwell e Sea Hero Quest

Categoria: Miglior Gioco Indipendente

Anche in questa categoria, spiazzando tra titoli considerevoli, la spunta Inside della casa di sviluppo PlayDead. Un bel traguardo anche in questo caso, non c’è che dire!

Gli altri nominati erano: Firewatch, Hyper Light Drifter, Stardew Valley e The Witness

Categoria: Miglior Gioco Mobile

Non mi sorprendo poi molto. Alla fine i numeri hanno parlato per Niantic praticamente tutto l’anno, quindi veder vincere Pokèmon GO anche dopo i recenti abbandoni, dimostra che la critica ha valorizzato il forte impatto iniziale a discapito del tempo.

Gli altri nominati erano: Clash Royale, Fire Emblem Fates, Monster Hunter Generations e Severed

Categoria: Miglior Gioco VR

Con l’avvento della realtà virtuale nel corso dell’anno, è stata chiaramente introdotta una categoria apposita all’interno dei Games Awards. Il podio è andato a Rez Infinite, anche se per amore e sentimento lo avrei assegnato ad occhi chiusi a Batman. Sarà per la prossima volta..

Gli altri nominati erano: Batman: Arkham VR, Eve Valkyrie, Job Simulator e Thumper

Categoria: Miglior Gioco d’Azione

Tantissima carne sul fuoco in questa categoria, ma tra i nominati vediamo vincere DOOM. Adrenalinico, divertente, una figata pazzesca!

Gli altri nominati erano: Battlefield One, Gears of War 4, Overwatch e TitanFall 2

Categoria: Miglior Action / Adventure Game

Ho pianto col cuore per il mio lombax preferito, ma vedo comunque meritatissimo il premio per Dishonored 2 di Arkane Studios e Bethesda Softworks. Avete giocato il titolo? La storia di Corvo Attano continua ad essere sensazionale.

Gli altri nominati erano: Hitman, Hyper Light Drifter, Ratchet & Clank e Uncharted 4

Categoria: Miglior Gioco di Ruolo

Attenzione. Capisco perfettamente la scelta di premiare un titolo come The Witcher 3, ma pensare che stiamo parlando di un DLC, a confronto di giochi completi come Dark Souls 3 e Xenoblade Chronicles X, un po’ mi lascia da pensare. Non voglio comunque infangare il lavoro egregio di CD Projekt RED, che con Blood and Wine ha confezionato una piccola perla videoludica.

Gli altri nominati erano: World of Warcraft: Legion, Xenoblade Chronicles X, Deus Ex: Mankind Divided e Dark Souls 3

Categoria: Miglior Picchiaduro

Avete vinto solo perché non c’era il nuovo Tekken. Fate i seri una volta tanto eh?! Il podio è andato comunque a Street Fighter V.. VABBEEE!

Gli altri nominati erano: Pokken Tournament, King of Fighter XIV e Killer Instinct Season 3

Categoria: Miglior Gioco per Famiglia

Anche in questo caso, MEH! Capisco veramente tutto, ma pensare che titoli come LEGO Star Wars: The Force Awakens e Skylanders: Imaginators sono stati messi da parte per Pokèmon GO, beh, mi lascia davvero da pensare. Secondo me premio immeritato!

Gli altri nominati erano appunto: Skylanders: Imaginators, Ratchet & Clank, LEGO Star Wars: The Force Awakens e Dragon Quest Builders

Categoria: Miglior Gioco di Strategia

In questa categoria ho visto tante cose belle, veramente eh! E penso che il podio a Civilization VI sia stato meritatissimo, soprattutto nell’ottica nel profondo rinnovamento apportato alle meccaniche di gioco. Pensare che parliamo di un gioco a turni. Ma che giocone!

Gli altri nominati erano: The Banner Saga 2, Total War: Warhammer, Fire Emblem Fates e XCOM 2

Categoria: Miglior Gioco Sportivo

Il premio per questa categoria va a Forza Horizon 3, in mezzo comunque a tanti candidati meritevoli della statuetta.

Gli altri nominati erano: FIFA 17, NBA 2K17, MLB The Show 16 e Pro Evolution Soccer 2017

Categoria: Miglior Gioco Multiplayer

Della serie, o tutto o niente, Overwatch si aggiudica inoltre l’ambita statuetta per il miglior titolo multigiocatore in commercio. Ragazzi, non so cosa dire..

Game Awards
Gli altri nominati erano: Overcooked, Battlefield One, Gears of War 4, Rainbow Six: Siege e TitanFall 2

Insomma, concludendo questo entusiasmante papiro, quali sono le vostre impressioni sulle premiazioni? Siete d’accordo oppure no?

Autore dell'articolo: Simone Rampazzi

Videogiocatore sin dalla tenera età, ha cominciato il suo viaggio dalle console di vecchissima generazione per approdare al PC Gaming più estremo. Fedele sostenitore del retrogaming, ama gli RPG e gli RTS e cerca, allo stesso tempo, di diversificare la sua dieta con generi sempre diversi di videogiochi.

Parlane con Playcorner!