Ezio Auditore è, insieme ad Altair, il simbolo assoluto della saga di Assassin’s Creed. Inutile quindi girarci intorno: all’annuncio della collection remastered dei tre capitoli dedicati all’assassino italiano, sono letteralmente andato in brodo di giuggiole.

Disclaimer quanto mai doveroso: chi vi parla è un grandissimo appassionato della saga di Ubisoft. Un amore talmente grande da essere marchiato persino sulla pelle, con un bel tatuaggio che il gioco si è guadagnato sul mio “braccio dei giochi”.

IL CREDO COME STILE DI VITA

Una collection che offre un discreto quantitativo di contenuti: Assassin’s Creed II, Assassin’s Creed: Brotherhood e Assassin’s Creed: Revelations, più ovviamente tutti i DLC single player rilasciati per i titoli citati. Sparisce quindi tutta la componente multigiocatore, per far spazio all’unico e vero protagonista di questi prodotti: l’elemento singolo giocatore.

La domanda che molti, me compreso, si sono posti è: avendoli già giocati, vale la pena rivivere le storie di Ezio? La risposta è molto più semplice di quello che si può immaginare, ma prima di darvela mi pare abbastanza intelligente fare una doverosa premessa.

assassins-creed-brotherhood-8edbf220e1ee2205e3e6830f71276dd4f

I combattimenti non sono invecchiati benissimo…

Di tutti gli assassini che abbiamo avuto modo di conoscere nel corso di questi anni, Ezio Auditore è stato, ed è, quello più affascinante e sfaccettato. Non a caso Ubisoft ha realizzato una trilogia che che ci racconta le varie “stagioni” di questo personaggio. L’inesperienza e la prorompente sfacciataggine tipica dei giovani vista nel secondo capitolo, passando per la maturità acquisita all’interno di Brotherhood, fino ad arrivare alla saggezza e alla “chiusura del cerchio” in Revelations.

Un percorso costellato di tanti momenti entusiasmanti, ricchi di pathos e scelte difficili; elementi che hanno permesso al nostro connazionale di entrare nel cuore di molti. Proprio per questo motivo vale davvero la pena, per chi era troppo giovane ai tempi, vivere questa grande avventura almeno una volta nella propria vita da videogiocatore.

Una collection che offre un discreto quantitativo di contenuti: Assassin’s Creed II, Assassin’s Creed: Brotherhood e Assassin’s Creed: Revelations, più ovviamente tutti i DLC single player rilasciati.

Sia chiaro ragazzi: di tempo ne è passato, i videogiochi si sono evoluti e quelli che ai tempi sembravano contenuti – in parte – rivoluzionari, ora sono decisamente più ridimensionati e quasi antichi. Ma se riuscirete a passare sopra ad alcuni elementi di gameplay oggettivamente non invecchiati benissimo (il combattimento 1 vs 1 a turni nella sua massima espressione, tanto per intenderci!), avrete accesso ad una storia che vi farà letteralmente impazzire, senza contare  che il tutto può essere amplificato dalla conoscenza storica del periodo, dei suoi protagonisti e delle città riprodotte nel gioco.

assassins-creed-the-ezio-collection-2

Esteticamente è sempre un grande spettacolo!

EZIO RIFATTI IL TRUCCO!

Insomma, avrete intuito che entrare nel credo degli assassini e combattere i templari è quasi un must per coloro che non hanno avuto modo di poterlo fare ai tempi del lancio del gioco. Tornando alla domanda di qualche paragrafo fa: per tutti coloro che si portano questa grande avventura nel cuore, vale la pena spendere altri soldi?

Qui il discorso si fa leggermente più complesso e soprattutto estremamente soggettivo. Quello che posso dirvi è che dei miglioramenti tecnici sono stati apportati e sono tangibili; tra questi vale la pena citare un profondità ampliata (ma che gioca troppo con l’effetto di blur) alcune texture migliorate (ma che rimangono in bassa definizione durante i video) e un frame rate che ora sembra finalmente stabile.

Inoltre, se non avete avuto modo di comprare i DLC usciti all’epoca, qui troverete tutto all’interno di un unico pacchetto. In termini puramente quantitativi e qualitativi – anche se sotto questo aspetto si poteva fare qualcosina di più – il pacchetto a mio personalissimo parere vale l’acquisto, soprattutto se siete fan della saga.

COMMENTO FINALE

Questa Assassin’s Creed: Ezio Auditore Collection è una remastered molto utile a tutti coloro che si sono persi le avventure del “nostro” assassino. Per tutti gli altri invece è una pura e semplice questione di cuore e di fede (esattamente come il famoso salto presente nel gioco). Io non ho resistito a tornare ad immergermi ,anche in questa generazione, all’interno di questa splendida storia…e sono sicuro che molti altri di voi lo faranno. Consigliato.

About Author

Giocatore onnivoro. Amante dei boardgame anche se non vince mai. Un amore smisurato per il cinema. Insomma, ho tutte le malattie di questo mondo. Con tanta dedizione, ed un po di culo, sono riuscito a farlo diventare il mio lavoro. Qui però posso sproloquiare alla grande.

Parlane con Playcorner!