Marvel Contest Cover

Marvel: Contest of Champions

L’universo dei supereroi appartenenti al mondo Marvel è sempre stato costellato da eventi di varia natura, i quali hanno scosso fino alle fondamenta le basi di tutto quello che conosciamo solamente per modificarlo, cambiarlo o semplicemente renderlo più affine e contemporaneo al periodo storico di pubblicazione.

Quello che stiamo vivendo con la All New! All Different! ci insegna quanto gli autori della Marvel vogliano stare al passo coi tempi, anche sacrificando in alcuni casi personaggi dall’importanza storica non indifferente.

Vi basti pensare ad Hulk, alla scomparsa dei Fantastici 4, all’arrivo della nuova Ms. Marvel (alias Kamala Khan) solo per arrivare alla sostituta di Iron Man, che si chiamerà Rori Williams. Annunci e spoiler a parte, quello che stiamo vivendo può non piacere ai più nostalgici, ma resto dell’idea che in una qualsiasi ambientazione di qualsivoglia genere è importante cambiare e rinnovare.

Il preambolo, perdonatemi la lunghezza, serve solo per introdurre un maxi evento che ha cercato (nel corso dei suoi anni di pubblicazione) di rispondere ad una domanda che tormenta qualsiasi Marvel Fan che si rispetti: chi è l’eroe più forte?

Combattenti della Libertà .. ma anche no!

Tolte le chiacchere da bar condite dai litigi puerili sulle fantomatiche ricette che vedono protagoniste leghe aliene, metalli indistruttibili e poteri mentali di livello omega, gli autori del MarvelVerso si sono spesso divertiti a giocare con tali quesiti, proponendo a momenti alterni una sorta di risposta approssimativa, grazie alla testata Contest of Champions.

Pubblicata per la prima volta nel 1982, questa serie di albi vedeva coinvolte due delle entità più potenti del cosmo, le quali decisero di darsi battaglia per diletto scegliendo una squadra di supereroi, pescata –alla meno peggio– da tutti gli universi Marvel conosciuti. Nel corso del tempo questo contest è stato utilizzato a più tornate dagli autori per movimentare un po’ le acque nei momenti di magra, pertanto è presumibile che gli stessi hanno voluto sfruttare la fine delle Secret Wars, così da ottenere il massimo rendimento dalle macerie di BattleWorld (pianeta creato da Destino durante il maxi evento) come teatro di questa nuova sfida.

Marvel Contest 01
Ehy Nigel, ho un regalino per te!

Vediamo coinvolti quest’oggi il Collezionista, figura ormai onnipresente anche a livello cinematografico, insieme al Maestro, versione futuristica malvagia super intelligente del buon Bruce Banner. Sul fronte opposto, a contendersi il potere della gemma Iso-8, vediamo il Granmaestro accompagnato da Jake Gallows, il Punitore dell’universo Marvel 2099. Come vi ho scritto poco sopra, però, i suddetti burattinai si avvalgono del servizio non retribuito di altri supereroi, pescati a caso dall’intero cosmo per combattere fino all’ultimo sangue. Chi vincerà?

Un nuovo albo, un nuovo quesito

Nell’albo proposto in fumetteria uscito ad inizio settembre la lettura scivola via scorrevole, complice la scrittura di Al Ewing accompagnata dai disegni di Paco Medina. Il tratto mi è piaciuto molto, come anche la presenza di una serie di personaggi azzeccati e nuovi (almeno per me) che mi hanno stimolato durante la lettura.

Come non tenere in considerazione il Punitore Inglese Nigel Higgens, oppure la versione di Venon che ha ucciso Peter Parker nel suo mondo diventando poi schizofrenico. Una serie di personaggi tirati in ballo con una storia a corredo da raccontare, capace in qualche modo di renderli anche più protagonisti se vogliamo, senza comunque togliere luce a quelli che invece risultano meno “visibili”, come l’Hulk Adolescente interpretato da un novello Rick Jones in una realtà dove non è stato salvato da Bruce Banner (qualcuno si ricorda l’Universo 7812??). Un altro personaggio che non è mai apparso nel ciclo Marvel Now! è Guillottine, un eroe che si serve del potere del sangue tratto da una spada magica risalente al periodo della Rivoluzione Francese. Il personaggio non lo avevate ancora visto nei fumetti, complice il fatto che è stato creato dalla collaborazione tra Marvel e Kabam per il gioco omonimo su piattaforme mobile.

Marvel Contest 02
Guillottine è un personaggio con una storia molto intrigante

Questi tasselli si intrecciano in una serie di incontri emozionanti, che tentano di nascondere un complotto celato tra due membri dei capisquadra. Il potere delle Iso-8 è immenso, pertanto risulta normale che possa far gola a chiunque abbia la voglia di ottenere la forza per rovesciare l’universo (in tutti i sensi).

Come la copertina lascia intuire, il Maestro avrà un ruolo chiave che facilmente lo vedrà protagonista anche in altre testate. L’unico vero dubbio che nutro, in attesa del nuovo albo, è come verrà strutturata la vicenda. Storia entusiasmante, o vero e proprio flop intriso di de ja vu? Non ci resta che aspettare!

Autore dell'articolo: Simone Rampazzi

Videogiocatore sin dalla tenera età, ha cominciato il suo viaggio dalle console di vecchissima generazione per approdare al PC Gaming più estremo. Fedele sostenitore del retrogaming, ama gli RPG e gli RTS e cerca, allo stesso tempo, di diversificare la sua dieta con generi sempre diversi di videogiochi.

Parlane con Playcorner!